PNRR: Innovazione nel settore agricolo e alimentare, possono partire i bandi regionali

PNRR: Innovazione nel settore agricolo e alimentare, possono partire i bandi regionali

400 milioni per sostituire i trattori inquinanti e a favore dell'agricoltura di precisione

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

03

Agosto
2023

A cura della Redazione F&T

È stata raggiunta l'intesa in Conferenza Stato-Regioni sul Decreto PNRR Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare per un valore di 400 milioni di euro. Il provvedimento prevede significativi investimenti finalizzati al rinnovamento del parco macchine agricole, con un particolare focus sulla sostenibilità ambientale.

Si prevede la sostituzione dei trattori inquinanti con mezzi a zero emissioni e a biometano, con una spesa ammissibile fino a 70.000 euro e l'introduzione di strumenti per l'agricoltura di precisione, con una spesa ammissibile fino a 35.000 euro.

"Dopo l'intesa raggiunta la scorsa settimana sul complementare Fondo Innovazione, che finanzia investimenti in innovazione che superano i 70mila euro e fino a 500mila euro, con questo decreto compiamo un ulteriore passo avanti verso una maggiore sostenibilità ambientale ed energetica. Investimenti che intendono dare un considerevole impulso verso la decarbonizzazione del settore agricolo, contribuendo così a mitigare gli impatti sui cambiamenti climatici", così il Ministro dell'Agricoltura Francesco Lollobrigida.

A questo si aggiunge lo scorso 28 luglio, l'autorizzazione, da parte della Commissione europea all'adeguamento del regime degli aiuti di Stato agricoli per la sottomisura "Innovazione dei processi della produzione olearia" che prevede investimenti per l'ammodernamento dei frantoi oleari con dotazione di 100 milioni di euro.
I risultati per la misura consentono quindi alle Regioni di procedere con le attività per la pubblicazione dei bandi per entrambe le linee di investimento: macchine e frantoi.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: