La sostenibilità di Bauli? C'è il Bilancio

La sostenibilità di Bauli? C'è il Bilancio

Il 12% dei consumi di energia elettrica provengono da rinnovabili. La produzione dei rifiuti è scesa del 12%. Evitati 52mila km a vuoto grazie all'ottimizzazione della logistica

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Novembre
2023

A cura della Redazione F&T

Il Gruppo Bauli ha pubblicato la seconda edizione del Bilancio di Sostenibilità. Vediamo i dati salienti.

La comunità

Tra le diverse iniziative a sostegno della comunità, il gruppo supporta da oltre tre anni la “Fondazione Biblioteca Capitolare di Verona”, la biblioteca più antica al mondo ancora in attività. Attraverso la costituzione della Fondazione Biblioteca Capitolare, Bauli contribuisce a custodire e valorizzare sempre più il tesoro in essa custodito.

L’ambiente

L‘impegno per la riduzione degli impatti ambientali ha permesso al Gruppo Bauli di diminuire le emissioni climalteranti di oltre 2.854 tonnellate di CO2 negli ultimi due anni, grazie a investimenti in efficientamento energetico e all’utilizzo di fonti rinnovabili, che oggi rappresentano il 12% dei consumi totali di energia elettrica.

Consumi energetici
L'azienda adotta soluzioni di risparmio energetico come la cogenerazione, la trigenerazione, gli impianti fotovoltaici e prossimamente implementerà un Sistema di Gestione dell'Energia certificato UNI EN ISO 50001. Ne sono rappresentativi i due impianti fotovoltaici realizzati nell’ultimo anno, uno ad Altopascio e uno a Baramati (India), con una capacità installata totale di quasi 1.230 kW.

Packaging
In continuità con quanto realizzato in occasione della Pasqua 2022 l’azienda ha proposto anche quest’anno le colombe Bauli in un pack riciclabile. La confezione è realizzata in cartone mentre il pirottino che contiene la colomba è realizzato in materiale compostabile.
Per molti prodotti del Gruppo è stata rinnovata la confezione in modo da ottenere un packaging monomateriale, in carta o in plastica, che permette la totale riciclabilità, evitandone lo smaltimento indifferenziato.
Bauli utilizza carta riciclata per il 97% del totale del packaging in carta o cartone, mentre per il restante 3%, sottoposto ad esigenze di ordine normativo che richiedono l’utilizzo di carta vergine, sta studiando modalità innovative di sostituzione.

Acqua
Bauli si è dotata di un sistema di recupero idrico che, tramite l'uso di una torre adiabatica, sfrutta il principio del salto termico per recuperare e riutilizzare l'acqua nel processo produttivo.

Rifiuti
Durante l'anno 2022-2023, la produzione dei rifiuti del Gruppo è diminuita del 12% rispetto all'anno precedente. Come priorità nella gestione dei rifiuti Bauli privilegia la prevenzione, seguita dalle operazioni di recupero che evitano l’invio dei rifiuti allo smaltimento, infatti per l'87% del totale dei rifiuti è stato evitato lo smaltimento di cui il 55% è stato riciclato e il 32% è stato utilizzato per il recupero.
Gli scarti alimentari vengono distribuiti e impiegati dall’industria dei mangimi. L’azienda ha inoltre avviato un’attività per l’eliminazione della plastica monouso e per la riduzione degli sprechi all’interno delle proprie sedi.

Logistica e trasporti
Nel corso dell’ultimo esercizio, i chilometri a vuoto evitati grazie alla gestione dei flussi in ingresso sono stati pari ad oltre 52mila e sono state risparmiate circa 900 tonnellate di anidride carbonica, rispetto alle circa 700 tonnellate del 2021/2022. L’azienda monitora costantemente la logistica in uscita attraverso software volti alla rilevazione dell’impatto ambientale di tutti i veicoli e alla valutazione di soluzioni di trasporto alternative e maggiormente sostenibili, quali il trasporto intermodale via treno o via mare, in constante crescita.


Il Bilancio di Sostenibilità è disponibile sul sito internet del Gruppo Bauli: https://www.bauligroup.com/it/bilancio-di-sostenibilita/

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: