Kilometro Verde inaugura la vertical farm alle porte di Brescia

Kilometro Verde inaugura la vertical farm alle porte di Brescia

Si produce insalata teen leaf di calibro medio. ISMEA investe 6 milioni fra aumento di capitale e prestito obbligazionario

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

09

Ottobre
2023

A cura della Redazione F&T

È stata inaugurata a Verolanuova (BS) la vertical farm di Kilometro Verde dedicata alla produzione dell’insalata Petali, prodotto pronto al consumo. La vertical farm è un complesso indoor totalmente automatizzato dove le colture crescono in verticale in strutture chiuse, in un habitat completamente controllato, senza l’impiego di fitofarmaci.
L’idroponica consiste nella coltivazione delle piante fuori suolo, ovvero senza terra e grazie all’acqua, nella quale vengono aggiunti sali minerali che apportano nutrienti alle piante.

Questa tecnica di coltivazione permette un notevole risparmio energetico e idrico. Attraverso la coltura idroponica le piante hanno il giusto nutrimento, e viene assicurata la salubrità del prodotto.

La qualità è garantita per tutto l’anno, non essendo il prodotto soggetto a variazioni climatiche, come pure la freschezza, grazie ai pochi minuti che trascorrono dal momento della raccolta a quello del confezionamento.
Elemento distintivo è la possibilità di coltivare in qualsiasi area, sia essa addirittura dismessa e abbandonata, come per esempio la superficie su cui sorge Kilometro Verde, che ha riqualificato la sede di Agiesse, azienda di abbigliamento sportivo.
Inoltre, la collocazione dell’impianto in prossimità dei centri urbani rende la produzione virtualmente a chilometro zero.

Petali

La Vertical Farm di Verolanuova sarà il sito produttivo di Petali, una linea di ortaggi a foglia, pronti al consumo. Un’insalata teen leaf di calibro medio, con foglia più spessa, asciutta, consistente e croccante. Nasce da un seme non trattato, e da un processo controllato in tutte le sue variabili. Per sua natura questa tipologia di prodotto non necessita di lavaggio, e quindi la foglia non subisce i conseguenti danni meccanici che ne deriverebbero. Il confezionamento è immediato, subito dopo il taglio, così il prodotto rimane fresco per più tempo, migliorando la durata sullo scaffale.

Finanziatori

Il progetto ha ricevuto l’interesse di soggetti finanziari e industriali e ha trovato in ISMEA un interlocutore fondamentale. Ammonta, infatti, a 6 milioni di euro l'apporto finanziario di ISMEA nell'ambito della misura "ISMEA INVESTE" con la sottoscrizione da parte dell'Istituto di un aumento di capitale e l'erogazione di un prestito obbligazionario convertibile, per la durata di 8 anni, a fronte di un progetto di investimento di complessivi 19 milioni di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: