Food Waste: bando della UE

Food Waste: bando della UE

Apre oggi il bando riservato al settore privato che dà l'opportunità di presentare domanda per aderire alla piattaforma dell'UE sulle perdite e gli sprechi alimentari

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Giugno
2021

La Commissione ha lanciato oggi un invito pubblico a presentare domanda per le organizzazioni del settore privato che vogliono aderire alla piattaforma dell'UE sulle perdite e gli sprechi alimentari per il suo secondo mandato (2022-2026).

In un'ottica From Farm to Fork la riduzione delle perdite e degli sprechi alimentari è fondamentale per realizzare un sistema alimentare sostenibile. La piattaforma avrà un ruolo chiave per raggiungere i principali risultati previsti dalla strategia, come stabilire obiettivi giuridicamente vincolanti per ridurre lo spreco alimentare e la revisione delle norme sull'indicazione della data di scadenza.

Obiettivo è anche quello di aiutare la Commissione a indagare sulle perdite alimentari nella fase di produzione e incoraggare l'attuazione delle raccomandazioni chiave per dare indicazioni comuni che tutti gli attori della filiera dovranno seguire.

La piattaforma continuerà a mobilitare Stati membri, imprese alimentari e società civile affinchè intraprendano e intensifichino le azioni necessarie per accelerare i progressi dell'UE verso l'obiettivo 12.3: "Entro il 2030, dimezzare lo spreco alimentare globale pro capite a livello di vendita al dettaglio e di consumo e ridurre le perdite di cibo lungo le catene di produzione e fornitura, comprese le perdite post-raccolta".

Lanciata nel 2016, la piattaforma ha svolto un ruolo fondamentale nel promuovere e coordinare gli sforzi di prevenzione della perdita di cibo e degli sprechi a livello dell'UE. La piattaforma fornisce un forum di dialogo aperto e supporta gli operatori nella definizione delle misure necessarie per prevenire lo spreco alimentare, condividendo le migliori pratiche e valutando i progressi compiuti nel tempo. Riunisce tutti gli attori interessati: enti pubblici (amministrazioni nazionali nei paesi dell'UE-27 e dell'EFTA, organismi dell'UE e organizzazioni internazionali come la FAO, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e il Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente) così come  consumatori e altre organizzazioni non governative.

Il bando resta aperto fino al 23 luglio ed è disponibile a questo link.


Condividi su: