Contributi a fondo perduto: stanziati 300 milioni per la transizione green delle imprese

Contributi a fondo perduto: stanziati 300 milioni per la transizione green delle imprese

Le domande si possono inviare dal 10 ottobre al 12 dicembre 2023 allo sportello online Invitalia

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Settembre
2023

A cura della Redazione F&T

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, con l’obiettivo di sostenere i programmi di investimento delle imprese nella tutela ambientale, ha stanziato 300 milioni di euro a valere sul Fondo per il sostegno alla transizione industriale.

Le imprese di qualsiasi dimensione del territorio nazionale potranno chiedere agevolazioni nella forma del contributo a fondo perduto, per programmi di investimento che perseguono:

  • l'efficientamento energetico,
  • il cambiamento fondamentale del processo produttivo,
  • l'installazione di impianti da autoproduzione di energia da fonti rinnovabili, idrogeno e impianti di cogenerazione ad alto rendimento,
  • la riduzione dell’utilizzo delle risorse tramite il riuso, il riciclo o il recupero di materie prime e/o l’uso di materie prime riciclate.

I programmi dovranno prevedere spese complessive ammissibili di importo compreso tra 3 e 20 milioni di euro.

Le imprese possono presentare la domanda esclusivamente online attraverso la procedura informatica accessibile nell’apposita sezione "Fondo per il sostegno alla transizione industriale" del sito web dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. Invitalia, a partire dalle ore 12:00 del 10 ottobre 2023 e fino alle ore 12.00 del giorno 12 dicembre 2023. Le domande sono avviate alla fase di valutazione istruttoria secondo l’ordine conseguito in graduatoria.
Le domande valutate positivamente saranno ammesse alle agevolazioni fino a concorrenza delle risorse disponibili.

Tutti i dettagli normativi della misura sono consultabili qui:
Fondo per il sostegno alla transizione industriale →

Foto: mase.gov.it

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: