Campagna UNDP: le previsioni meteorologiche dal futuro dei Weather Kids

Campagna UNDP: le previsioni meteorologiche dal futuro dei Weather Kids

Sorpresa globale: in onda i bollettini speciali del 2050 condotti dai bambini

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Marzo
2024

A cura della Redazione F&T

È appena partita la campagna Weather Kids dell’United Nations Development Programme (UNDP) che invita l’opinione pubblica a un’azione urgente per contrastare il cambiamento climatico a tutela delle prossime generazioni. L'iniziativa, ideata in collaborazione con la World Meteorological Organization e The Weather Channel, è trasmessa in Italia dalla RAI, in qualità di media partner di UNDP.

Previsioni meteo del 2050

Il pubblico televisivo che da tutto il mondo segue i bollettini meteorologici locali si troverà di fronte a una vera e propria sorpresa: la trasmissione di previsioni speciali per l’anno 2050 condotte dai bambini. I giovani meteorologi si sono infatti uniti alla nuova campagna Weather Kids sostenuta da celebrità e dai Goodwill Ambassador di UNDP
La campagna Weather Kids rientra nell’impegno di UNDP di promuovere la partecipazione dell’opinione pubblica al dibattito in preparazione della 30° conferenza delle parti dell’UNFCCC (Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici) che si terrà in Brasile nel 2025 nel decennale dall’Accordo sul clima di Parigi del 2015, e rappresenterà un’opportunità cruciale per portare il mondo verso un percorso condiviso per contenere l’aumento della temperatura globale a 1,5 gradi. I Paesi presenteranno i loro Nationally Determined Contributions che sono al centro della lotta globale contro il cambiamento climatico.

Progettate per somigliare ai bollettini meteorologici che i telespettatori vedono ogni giorno, le previsioni fatte dai bambini sono state sviluppate utilizzando i dati dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) e la piattaforma dati Climate Horizons di UNDP. La campagna Weather Kids va in onda sui canali di informazione di oltre 80 Paesi in tutto il mondo.

Il futuro che aspetta i nostri figli

Presentando l'iniziativa, l’Amministratore di UNDP Achim Steiner, ha evidenziato che "I Weather Kids rappresentano un’importante testimonianza di un futuro che certamente si materializzerà se non intraprendiamo oggi un’azione significativa per il clima. La continua inerzia nei confronti del cambiamento climatico porterà a un pianeta sempre più inospitale per i bambini di oggi e per le generazioni future. Possiamo correggere la rotta solo se ci muoviamo ora con velocità e su larga scala. Ciò include la decarbonizzazione delle nostre economie e la promozione dell’accesso all’energia pulita a prezzi accessibili per tutti; la salvaguardia e il ripristino del nostro ecosistema naturale e la possibilità per le comunità di avere voce in capitolo sugli impegni climatici assunti dai loro Paesi".

L’UNDP spiega che "la campagna mette in guardia i telespettatori sul fatto che l’aumento delle temperature continuerà a provocare eventi dall’impatto catastrofico tanto sulle comunità quanto sull’economia globale. Le previsioni includono un impatto negativo sul 94% dei bambini di tutto il mondo, oltre a minacce alla sicurezza alimentare e a un potenziale aumento della tassazione per i contribuenti a livello globale in termini di trilioni di dollari". 
E un giovane presentatore fa la cronaca di un futuro probabile: "è una follia, le scuole sono chiuse perché fa troppo caldo, gli incendi stanno bruciando intere città, le inondazioni rendono tutto impraticabile".

Le previsioni si concludono con un messaggio da parte dei bambini: "Per noi non è solo un bollettino meteo: è il nostro futuro".

Gli spettatori sono così incoraggiati a intensificare il proprio impegno prendendo decisioni finanziarie che siano anche sostenibili e informandosi sulle iniziative globali mirate a contrastare il cambiamento climatico.
La nuova serie di video Climate Action Explained realizzati da UNDP a completamento della campagna, mette in evidenza alcune delle soluzioni concrete che si stanno già implementando.

Clima e disuguaglianze

La Segretaria generale della WMO, Celeste Saulo, ha affermato: "La crisi climatica è la sfida più importante che l’umanità deve affrontare ed è strettamente intrecciata con la crisi delle disuguaglianze. Il 2023 è stato in assoluto l’anno più caldo mai registrato, così come gli ultimi 9 anni. Gli eventi meteorologici estremi sono in aumento e hanno anche un enorme impatto socioeconomico: ondate di calore, inondazioni, siccità, incendi e cicloni tropicali intensi. Similmente il riscaldamento degli oceani e l’innalzamento del livello del mare stanno accelerando. Il ghiaccio marino si sta sciogliendo e rischiamo di perdere i ghiacciai, che sono fondamentali per le nostre preziose riserve idriche e per gli ecosistemi. I servizi meteorologici e idrologici, così come gli scienziati di tutto il mondo, stanno lanciando l’allarme rosso e stanno intensificando gli sforzi per affrontare con successo questa sfida. Le nostre decisioni di oggi determineranno il futuro di molte generazioni a venire. Questa campagna è quindi un appello all’azione urgente per il bene delle comunità e del pianeta".

L'importanza dell'United Nations Development Programme

Weather Kids nasce dal lavoro di UNDP sul cambiamento climatico; il Climate Hub di UNDP fornisce il più ampio portfolio di supporto al Sistema delle Nazioni Unite per l’azione per il clima in quasi 150 Paesi. Climate Promise, l’iniziativa di punta di UNDP, ha contribuito alla lotta contro il riscaldamento globale lavorando con l’85% dei Paesi in via di sviluppo del mondo sulla presentazione dei loro NDC.

UNDP, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente italiano, sta contrastando il cambiamento climatico attraverso  l'UNDP Rome Centre for Climate Action and Energy Transition
Progetti come Youth4Climate promuovono soluzioni ambientali guidate dai giovani, mentre la partnership Italia-UNDP per l’energia sblocca finanziamenti per soluzioni energetiche sostenibili in Africa.

Il nuovo strumento di assistenza tecnica e di sostegno agli investimenti (TAISF, Technical Assistance and Investment Support Facility), presto disponibile, aiuterà le economie in via di sviluppo nei propri sforzi di decarbonizzazione.

Fonti: greenreport.it, media.un.org

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: