Beverage cartons: una roadmap verso la sostenibilità

Beverage cartons: una roadmap verso la sostenibilità

L'industria del cartone per bevande traccia un percorso al 2030 per alleggerire l'impatto ambientale della catena del valore

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

17

Marzo
2021

ACE - The Alliance for Beverage Cartons and the Environment e i suoi membri SIG Combibloc, BillerudKorsnäs, Elopak, Stora Enso e Tetra Pak, hanno fissato un percorso utile a fornire al sistema alimentare un packaging più sostenibile, rinnovabile, riciclabile e a minor impatto climatico.

Attraverso la sua roadmap, il settore si impegna ad agire lungo tutta la catena del valore, dall'approvvigionamento sostenibile all'impatto climatico e al riciclo. Tra i 10 impegni contenuti nel documento, la decarbonizzazione della catena di produzione e distribuzione in linea con l’obiettivo di riduzione di 1,5° gradi/centigradi fissato dalla Science Based Targets initiative, e il raggiungimento del 90% di raccolta differenziata dei cartoni per bevande con un tasso di riciclo del 70% entro il 2030.
In linea con gli impegni presi dai membri di ACE, entro il 2030 il cartone per bevande sarà:

  • realizzato solo con materiale rinnovabile e/o riciclato
  • completamente riciclabile e riciclato
  • realizzato interamente con materie prime di provenienza sostenibile 
  • la soluzione di imballaggio con la più bassa impronta di carbonio. 

"Il settore - ha dichiarato Annick Carpentier, Direttore Generale di ACE - ha fissato standard elevati per i prossimi dieci anni". L'obiettivo più urgente è aprire "un dialogo con i decisori dell'UE per assicurare le condizioni normative necessarie per sostenere l’ambizione di considerare i cartoni per bevande come scelta di imballaggio sostenibile." Con gli impegni e gli obiettivi fissati nella tabella di marcia per il 2030, l'industria, afferma ACE in una nota, si adopererà affinché i suoi imballaggi contribuiscano attivamente al Green Deal dell'UE, in particolare alla neutralità climatica, alla circolarità, alla biodiversità e ai sistemi alimentari resilienti.

"Il settore continua a investire nell'innovazione e nella tecnologia per aumentare la quota di cartoni per bevande riciclati - ha dichiarato Marcelle Peuckert, Presidente di ACE -. L'industria ha bisogno di un quadro politico abilitante che continui a sostenere i nostri investimenti e l'innovazione nel prossimo decennio".

The beverage carton roadmap to 2030 and beyond è consultabile qui.   

ACE - The Alliance for Beverage Cartons and the Environment
I membri di ACE sono i produttori di cartoni per bevande Tetra Pak, SIG Combibloc ed Elopak, che sviluppano, producono e commercializzano sistemi per il confezionamento e la distribuzione di alimenti e producono il materiale di imballaggio in 20 impianti in Europa. Il 98% del cartone utilizzato dai membri di ACE per i cartoni per bevande in Europa è prodotto da Stora Enso a Skoghall (Svezia) e Imatra (Finlandia), e da BillerudKorsnäs a Gävle e Frövi (Svezia), e sono anch’essi membri di ACE.

Condividi su: