SANA: il bilancio è buono

SANA: il bilancio è buono

Quasi 50mila presenze vs le 10mila del 2020. Ma Bologna quest'anno ha ospitato tre fiere in contemporanea

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

15

Settembre
2021

Gli organizzatori del Salone internazionale del biologico e del naturale, a due giorni dalla chiusura degli stand, fanno un primo bilancio dell'evento: la prima edizione post pandemia che si è tenuta dal 9 al 12 settembre 2021 in contemporanea con Cosmofarma Reazione e OnBeauty by Cosmoprof ha registrato una certa dinamicità da parte degli espositori che, per quanto riguarda SANA, hanno portato in fiera 600 brand e 500 novità di prodotto, mentre gli operatori professionali hanno evidenziato l’esigenza di tornare a incontrarsi in presenza.
Ovviamente la contemporaneità con gli altri due eventi ha amplificato i numeri: ad accogliere gli operatori, circa 50mila fra buyer, distributori e professionisti che hanno partecipato alle iniziative in presenza e digitali, uno spazio espositivo occupato in totale da 1.150 brand in 10 padiglioni.
Il confronto con gli anni precendenti non è semplicissimo
anche perché i "brand" non corrispondono alle aziende espositrici (ogni realtà produttiva può portare in fiera più marchi), e i dati non sono completi. Comunque l'appuntamento 2020, SANA Restart, in tempo di pandemia, ha richiamato 10mila visitatori, SANA 2019 ha portato a Bologna 1.000 espositori e 950 innovazioni di prodotto.

Durante l'edizione 2021, il dinamismo negli scambi commerciali, i trend di mercato emersi dall’Osservatorio SANA e degli altri momenti di confronto hanno evidenziato, nel post pandemia, una maggiore sensibilità verso l’ambiente e un concetto di wellness che coinvolge un numero sempre più ampio di interlocutori.
Una tendenza che si concretizza in un valore del mercato bio che, in Italia, si è attestato nel 2020 a 4.573 milioni di euro, e un export sui mercati internazionali pari a oltre 2.900 milioni di euro.
Per spingere verso l'internazionalizzazione, SANA ha lanciato SANA BUSINESS DAYS ad Amburgo che il 22 e il 24 giugno 2022 porterà nella città tedesca gli operatori del settore interessati ad ampliare i loro contatti commerciali in Germania, Austria e Svizzera.
SANA 2021 ha visto anche la definizione di una più stretta collaborazione fra BolognaFiere, FederBio e Naturland, ente certificatore tedesco, per la promozione del bio italiano sui mercati esteri, un contributo per valorizzare la qualità dei prodotti nazionali, supportando le strategie di marketing e di export dei produttori italiani.

Secondo gli organizzatori, il lancio di SANATECH, il Salone professionale dedicato alla filiera della produzione agroalimentare, zootecnica e del benessere, biologica ed ecosostenibile, è stato apprezzato dagli operatori.
Numeri positivi anche per tutte le altre iniziative e per la prima edizione di SANA DIGITAL che, dall’1 all’8 settembre ha anticipato i contatti fra operatori nazionali e internazionali e gli espositori.
Ma BolognaFiere non ha reso noti i numeri dei due eventi.

"SANA e Rivoluzione Bio 2021 hanno dato il segnale positivo della ripartenza - ha dichiarato Maria Grazia Mammuccini, presidente FederBio - ma hanno fatto emergere anche le criticità che dobbiamo affrontare rapidamente se vogliamo cogliere le opportunità di questa fase nella quale i cittadini scelgono sempre di più i prodotti biologici e l’Europa punta in maniera determinata sul bio. Servono scelte politiche chiare, coraggiose, che investano nel biologico per supportare la transizione ecologica dell’agricoltura italiana a partire dal Piano Strategico Nazionale della PAC con l’obiettivo del 30% di superficie coltivata a bio al 2027, all’approvazione definitiva della legge e all’elaborazione del Piano d’Azione Nazionale sul biologico".

La prossima edizione di SANA, Salone internazionale del biologico e del naturale si svolgerà a Bologna, dall’8 all’11 settembre 2022.


Condividi su: