Agricoltura virtuosa: PERILBIO, i Dispositivi di Ricerca di Lungo Periodo del CREA sono online

Agricoltura virtuosa: PERILBIO, i Dispositivi di Ricerca di Lungo Periodo del CREA sono online

Dalla cerasicoltura ai sistemi complessi che integrano diverse pratiche agro-ecologiche, ecco i video dei nove DRLP bio

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

08

Febbraio
2024

A cura della Redazione F&T

Il progetto PERILBIO (Promozione E Rafforzamento deI dispositivi di Lungo periodo in agricoltura BIOlogica), finanziato dall’ufficio agricoltura biologica del MASAF (2019-2023), ha promosso e sostenuto l’aggregazione dei diversi attori della ricerca e del mondo produttivo biologico intorno ai Dispositivi di Ricerca di Lungo Periodo (DRLP) del CREA con l’obiettivo di definire nuovi approcci partecipativi e di co-ricerca.
I Dispositivi di Ricerca di Lungo Periodo (DRLP) sono strutture di ricerca articolate e complesse, dei veri e proprio laboratori a cielo aperto, dove sono condotte attività sperimentali che necessitano di lunghi periodi per essere valutate e validate.
In questa serie di video, il CREA descrive i diversi DRLP condotti con il metodo dell’agricoltura biologica che creano la rete di esperienze promossa dal progetto.
Playlist →

ADHOC

Il dispositivo ADHOC affronta tematiche relative alla cerasicoltura in regime biologico nell’areale romano/laziale. Il DRLP è stato progettato per investigare la fattibilità e gli effetti di consociazione di colture orticole e di servizio agroecologico con una specie arborea da frutto (ciliegio) attraverso il confronto di diverse strategie di gestione e diversi portinnesti. ADHOC stato realizzato nel 2021 con un approccio partecipativo attraverso l’interazione con attori del territorio nell’ambito delle attività di un nuovo Living Lab dell’areale romano.

BIOLEA

Il dispositivo BIOLEA (Sicilia) studia le risposte ecofisiologiche di un oliveto biologico sottoposto a diverse gestioni del suolo e a consociazione con essenze officinali. L’introduzione di CSA consociate nell’oliveto può ridurre i costi per la gestione della flora spontanea, contribuendo anche alla diversificazione del reddito dell’olivicoltore.

FINLAB

Il dispositivo di ricerca di lungo periodo per la maricoltura biologica, costituito da due gabbie galleggianti al largo delle coste di Capraia Isola (LI), nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, all’interno di un impianto di acquacoltura. Un living lab dove sperimentare nuove soluzioni per un’acquacoltura marina sostenibile, con risultati immediatamente trasferibili alle imprese.

MAIOR

Il dispositivo MAIOR studia la fattibilità della coltivazione in regime biologico della coltura di albicocco nell’ambiente agricolo dell’areale periurbano romano. Il DRLP è stato realizzato nel corso del 2017 con un approccio partecipativo attraverso l’interazione con attori del territorio nell’ambito delle attività di un nuovo Living Lab dell’areale romano.

MITIORG

Il DRLP MITIORG, Metaponto (MT), dal 2014 mira a realizzare un sistema agricolo complesso che integra diverse pratiche agro-ecologiche combinate tra loro in rotazioni di colture orticole in biologico, per la mitigazione ed adattamento ai cambiamenti climatici. In esso la sistemazione idraulica del suolo per baulatura, la gestione sostenibile della sostanza organica e la diversificazione colturale garantiscono, nel lungo periodo, maggiore adattabilità e resilienza agli eventi metereologici estremi, oltre ad una redditività stabile. Elemento caratterizzante è l’uso di compost autoprodotti, secondo una strategia di filiera corta dei mezzi tecnici, direttamente da residui colturali aziendali all’interno dell’impianto pilota presente presso l’azienda Campo 7.

MOVE

Il MOVE LTE è una ricerca avviata nell’anno 2001 al CREA OF di Monsampolo del Tronto (AP) basata su osservazioni di lungo periodo per dimostrare la sostenibilità delle colture orticole coltivate con il metodo dell’agricoltura biologica.

PALAP9

Il dispositivo mira a
i) mettere a punto un sistema agricolo biologicamente complesso, nel contesto dell’alta specializzazione colturale delle coltivazioni arboree
ii) valutare le possibilità di consolidamento dei principi dell’agroecologia in agrumicoltura biologica (da ricerca di settore a ricerca sul food system).

POLILAB

Il dispositivo, situato a Monterotondo (RM), rappresenta una struttura dedicata alla ricerca applicata in avicoltura che permette la realizzazione di attività sperimentali che rispondono alle esigenze degli allevatori. POLILAB consta di un pollaio sperimentale, automatizzato e dotato di un robot per il controllo da remoto.

VERVE

Il DRLP VERVE, a Metaponto (MT), dal 2019 prevede il confronto fra tre sistemi biologici basati su una rotazione quadriennale di colture orticole in strisce, con opportune sistemazioni idrauliche del suolo per la mitigazione degli effetti degli eventi meteorologici estremi. Due di questi sistemi prevedono anche l’inserimento di componenti perenni, arboree e arbustive, costituendo così un sistema agroforestale. La progettazione, eseguita mediante un approccio partecipativo alla ricerca rappresenta la componente biofisica di un Living Lab a scala regionale denominato AGROFORSYLL (AGROFORrestry SYstem Living Lab).

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: