Passa la riforma PAC con procedura di urgenza: più deroghe, meno controlli

Passa la riforma PAC con procedura di urgenza: più deroghe, meno controlli

I trattori ce l'hanno fatta: il Consiglio UE archivia le ambizioni ambientaliste. Le nuove norme sono retroattive

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

13

Maggio
2024

A cura della Redazione F&T

Meno controlli a carico degli agricoltori, deroghe agli obblighi ambientali per accedere ai fondi UE e procedure riviste per la modifica dei Piani Strategici nazionali.

I Paesi membri UE hanno approvato al Consiglio Istruzione le misure di riforma mirata della Politica Agricola Comune proposte dalla Commissione europea e già approvate dal Consiglio Agrifish per rispondere alle proteste dei trattori degli ultimi mesi in tutta Europa. Solo la Germania si è astenuta. 

La revisione mirata (qui i dettagli →) prevede maggiori flessibilità su alcuni obblighi sulle colture e il maggese - le cosiddette condizionalità ambientali - per accedere ai fondi della PAC, oltre che un’esenzione dai controlli per le piccole aziende agricole inferiori a 10 ettari. Una deroga totale che secondo le stime di Bruxelles riguarderà il 65% dei beneficiari della PAC.
Accordata inoltre maggiore flessibilità a concedere esenzioni dalle regole "in caso di problemi causati da condizioni meteorologiche estreme".
Insomma, la deregolazione è compiuta.

Le misure di semplificazione sono state approvate con iter di urgenza a soli due mesi dalla proposta della Commissione europea del 15 marzo.
Dopo il via libera in plenaria a Strasburgo a fine aprile, la conferma degli Stati è arrivata nel corso della riunione dei ministri dell’Istruzione in corso a Bruxelles, ovvero il primo Consiglio europeo utile.
Una volta che il Regolamento entrerà in vigore, entro la fine di maggio, gli agricoltori dell’UE potranno applicare retroattivamente le nuove norme relative ai requisiti ambientali per il 2024 e continuare ad applicarle fino a fine 2027.

Immagine: freepik

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: