Le soluzioni di Merck per il controllo microbiologico nell'industria alimentare

Le soluzioni di Merck per il controllo microbiologico nell'industria alimentare

Rilevazione dei patogeni con metodo rapido e accuratissimo grazie all’immunocattura, e metodi per il monitoraggio ambientale

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

18

Ottobre
2021

A cura di Verena Peggion Field Marketing, Merck Life Science

Merck ha partecipato al convegno online I metodi rapidi per le analisi nella sicurezza alimentare: risvolti applicativi e normativi presentando, attraverso un intervento tecnico-scientifico tenuto dalla dottoressa Verena Peggion, Field Marketing Manager Food WEU Merck, le soluzioni di analisi rapide per il controllo microbiologico nelle industrie alimentari.
La prima parte dell’intervento si è focalizzata sulla metodologia Assurance GDS® per analisi di patogeni alimentari rapida, con risultati disponibili in 24 ore, mediante un sistema che utilizza l’immunocattura per la preparazione del campione, prima dell’analisi in PCR real time. Tale procedura permette di raggiungere un eccellente livello di accuratezza con dati che si sovrappongono a quelli forniti dai metodi ISO standard con tempistiche di minimo 3 giorni. 
L’immunocattura concentra le cellule target, e non eventuale DNA proveniente da cellule morte presenti nel campione, in questo modo si riducono notevolmente i possibili falsi positivi; inoltre batteri interferenti o potenziali inibenti della reazione PCR rimangono nel mezzo e permettono di evitare risultati indeterminati e da ripetere.

L’immunocattura, utilizza biglie con anticorpi adesi per il riconoscimento dei battei target (Salmonella, Listeria monocytogenes, Listeria spp, E.coli O157:H7, STEC e Cronobacter). Le biglie sono addizionate a un’aliquota del campione arricchito nel brodo specifico, e il batterio target, se presente, si attacca alle biglie con legame antigene-anticorpo. Le biglie sono poi recuperate con la PickPen® per attrazione magnetica e vengono infine trasferite nel tubo di amplificazione e poi nel termociclatore in cui avviene la reazione PCR real time.
I risultati qualitativi di presenza o assenza del patogeno sono direttamente interpretati dal software di analisi.
Cliccare qui per vedere la procedura.

Sono state anche introdotte le varie opzioni di preparazione dei terreni di arricchimento, con terreni pronti all’uso in sacche, o granulari da ricostituire ed è stata presentata la nuova modalità di preparazione ReadyStream® che semplifica fortemente il flusso di lavoro e riduce le risorse di acqua ed energia da utilizzare dell’80%.
Cliccare qui per vedere il video introduttivo.

Nella seconda parte dell’intervento, sono state presentate alcune soluzioni per il monitoraggio delle superfici, quali piastre o slide da contatto, il bioluminometro MVP ICON per verificare l’efficienza delle operazioni di pulizia e il campionatore d’aria ad impatto MAS-100 Eco per la conta dei microrganismi nell’aria in ambienti di produzione controllati.

Per richiedere maggiori informazioni cliccare qui →


Condividi su: