Latte, aiuti UE contro la crisi: la Corte dei Conti vuole vederci chiaro

Latte, aiuti UE contro la crisi: la Corte dei Conti vuole vederci chiaro

Il revisore di tutte le entrate e le uscite dell'Unione ha programmato quattro audit, uno anche in Italia, per appurare che gli aiuti dati al settore tra il 2014 e il 2017 siano stati congrui e corretti

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

23

Ottobre
2019

La Corte dei Conti europea esaminerà le misure straordinarie che l'UE ha adottato per mettere al riparo gli allevatori dalla crisi del mercato lattiero-caseario tra il 2014 e il 2017. In quel periodo l'embargo russo, la fine delle quote latte e un rallentamento della domanda globale causarono infatti un crollo dei prezzi alla stalla.

I revisori stanno valutando se le misure prese dall'UE in risposta alla crisi, che sono costate circa 740 milioni di euro dal bilancio comunitario, sono state efficaci e adeguate.

Grazie a audit in quattro Paesi europei, tra cui l'Italia, i revisori verificheranno se la Commissione europea e gli Stati membri sono ora meglio preparati a fronteggiare le future crisi del mercato lattiero-caseario.


Condividi su: