La Legge per la protezione degli animali in Germania cambia

La Legge per la protezione degli animali in Germania cambia

Per il Ministro dell'Agricoltura tedesco «Migliorare il benessere degli animali è prioritario: abbiamo la responsabilità degli animali, creature senzienti». Nei macelli video-sorveglianza obbligatoria

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Giugno
2024

A cura della Redazione F&T

Il Consiglio federale tedesco ha approvato il 24 maggio scorso un progetto di modifica della legge per la protezione degli animali che ha l’obiettivo di colmare alcune lacune giuridiche e di applicazione.
"Migliorare il benessere degli animali è una priorità per noi - ha dichiarato il ministro federale dell’agricoltura Cem Özdemir - perché tutti abbiamo la responsabilità degli animali in quanto creature senzienti. Con la decisione del governo abbiamo avviato miglioramenti globali nella protezione degli animali. Si tratta della revisione più ampia della legge sul benessere degli animali da molti anni".
La modifica riguarda settori importanti in cui gli animali vengono allevati o manipolati, compresa la vendita al dettaglio online, l’allevamento di animali domestici e agricoli, e la detenzione di animali selvatici nei circhi itineranti.
Negli ultimi anni la ricerca e la scienza nel campo della protezione degli animali hanno fatto progressi e hanno fornito nuove importanti conoscenze che sono state integrate nella modifica della legge.
Di seguito, riportiamo alcuni esempi delle novità introdotte per il settore zootecnico:

  • Sistemi di video-sorveglianza obbligatori nei macelli. In futuro sarà obbligatorio effettuare riprese video nelle aree dei macelli rilevanti per il benessere degli animali. I video saranno di aiuto alle autorità preposte per il controllo delle operazioni in loco. Le autorità potranno così avere un quadro migliore di ciò che accade nei macelli.
  • Requisiti per gli interventi non curativi. In futuro sarà vietato il taglio della coda degli agnelli. Per i suinetti saranno istituiti requisiti più specifici per il taglio della coda con l’obiettivo di ridurre questa pratica.
  • Obbligo di utilizzo dell’anestesia per la decornazione dei vitelli con l’uso del calore. L’anestesia sarà quindi necessaria per queste procedure in futuro. Utilizzando anestetici e antidolorifici, lo stress sugli animali viene notevolmente ridotto.
  • Divieto di tenere legati gli animali, siano essi asini, capre, bovini, ecc. Nel caso dei bovini, entro dieci anni sarà assolutamente vietata la stabulazione fissa per tutto l’anno. In condizioni particolari, per le piccole aziende agricole con un massimo di 50 bovini di età superiore ai sei mesi, sarà possibile avere un allevamento misto, a condizione che i bovini abbiano accesso al pascolo durante la stagione di pascolo e abbiano accesso a uno spazio all’aperto almeno due volte a settimana al di fuori della stagione di pascolo.

La legge stabilisce anche la figura Commissario federale per la protezione degli animali. Ciò rafforzerà la protezione degli animali in Germania a livello istituzionale e strutturale. Il compito di questa figura sarà, tra l’altro, quello di rafforzare lo scambio tra il Governo federale e quello dei Länder e di essere a disposizione dei cittadini e delle autorità come interlocutore per quanto riguarda le questioni relative al benessere degli animali.

Fonte: ruminantia.it
Photo by senivpetro

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: