La crisi idrica minaccia la pace nel mondo

La crisi idrica minaccia la pace nel mondo

2,2 miliardi di persone sono senza acqua potabile. Il tema della Giornata Mondiale dell'Acqua è "Water for peace"

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Marzo
2024

A cura della Redazione F&T

Le crisi idriche minacciano la pace nel mondo: secondo l'ultimo Rapporto sullo sviluppo idrico mondiale oggi ci sono 2,2 miliardi le persone che vivono ancora senza accesso all'acqua potabile gestita in modo sicuro, mentre 3,5 miliardi non hanno accesso a servizi igienico-sanitari sicuri. Di queste persone 1,9 miliardi hanno accesso solo a servizi di base, mentre 580 milioni a servizi limitati; 616 milioni utilizzano strutture non migliorate e 494 milioni sono completamenti esposti all'aperto. 1,4 milioni di persone, molte delle quali bambini, muoiono ogni anno, e 74 milioni avranno la vita accorciata da malattie legate alla scarsità di acqua e servizi igienici. 670 milioni non hanno strutture per potersi lavate le mani.

Ma il fabbisogno idrico crescerà di oltre il 50% da qui al 2030 e l’acqua è destinata a prendere il posto del petrolio quale principale risorsa geopolitica. Il potenziale di conflitto attorno a questa risorsa aumenterà esponenzialmente.

Lo rileva nella Giornata Mondiale dell'Acqua 2024, dal tema L'acqua per la pace, il nuovo rapporto pubblicato dall'UNESCO, per conto dell'Un-Water, organismo dell'ONU che coordina il lavoro sull'accesso all'acqua

Quindi l'obiettivo delle Nazioni Unite di garantire questo accesso per tutti entro il 2030 è lungi dall'essere raggiunto: anzi, c'è motivo di temere che tali disuguaglianze possano continuare ad aumentare.

"Per preservare la pace, dunque, gli Stati devono rafforzare la cooperazione internazionale e accordi transfrontalieri", afferma il Direttore generale dell'UNESCO Audrey Azoulay.

Tra il 2002 e il 2021 la siccità ha colpito più di 1,4 miliardi di persone, ricorda l'UNESCO, aggiungendo che "a partire dal 2022, circa la metà della popolazione mondiale ha sperimentato una grave scarsità d'acqua per almeno una parte dell'anno, mentre un quarto ha dovuto affrontare livelli estremamente elevati di stress idrico, utilizzando oltre l'80% della fornitura annuale di acqua dolce rinnovabile. Si stima che il cambiamento climatico aumenterà la frequenza e la gravità di questi fenomeni, con forti rischi per la stabilità sociale".

Water for Peace: Fai la tua parte!

L'UNESCO chiede a tutti di partecipare alla campagna globale Water for Peace: "abbiamo bisogno che tutti, dagli individui e dalle famiglie alle aziende e ai governi, facciano il possibile per cooperare sull’acqua e aprire la strada a una società più armoniosa. Scarica le risorse per partecipare alla Giornata mondiale dell'acqua e scopri di più sul legame tra acqua e pace".

Immagine: un.org

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: