Investimenti di filiera: chiesti a ISMEA il triplo dei fondi disponibili

Investimenti di filiera: chiesti a ISMEA il triplo dei fondi disponibili

L'Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare ha comunicato gli esiti del bando a sostegno delle aziende agroalimentari: domande per 338 milioni di euro

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

18

Giugno
2019

ISMEA ha pubblicato i risultati del bando per il sostegno agli investimenti delle imprese agricole e agroalimentari attraverso interventi di finanza agevolata: sono state in tutto 48 le domande presentate, per un totale di 338 milioni di euro di finanziamenti richiesti a tasso agevolato, oltre tre volte la dotazione finanziaria messa a disposizione dall'Istituto (100 milioni di euro).

La gran parte delle domande prevedono investimenti per la modernizzazione delle imprese e lo sviluppo di tecnologie innovative, ma anche la ristrutturazione aziendale e la creazione di nuove strutture produttive, l'internazionalizzazione e la crescita dimensionale.

A livello geografico è stata riscontrata una partecipazione diffusa in quasi tutta la Penisola, con una maggiore incidenza dalla Lombardia, Emilia Romagna, Puglia e Sicilia, mentre a livello settoriale i comparti produttivi più coinvolti sono quello zootecnico, ortofrutticolo e vitivinicolo.

Le domande giudicate ammissibili proseguiranno l'iter istruttorio per la valutazione economica e finanziaria dei piani di investimento.
"Il forte interesse manifestato dell'intera filiera agroalimentare - ha sottolineato il Direttore Generale dell'ISMEA, Raffaele Borriello - conferma la necessità di rafforzare l'intervento pubblico per rilanciare gli investimenti in un settore vitale e sempre più centrale per l'economia del Paese".


Condividi su: