Il Paese di Pulcinella: Sugar tax rinviata a luglio 2025

Il Paese di Pulcinella: Sugar tax rinviata a luglio 2025

Ok della Commissione Finanze all'ennesimo slittamento dell’imposta che non entrerà in vigore fra due mesi. Plastic tax posticipata a luglio 2026

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

15

Maggio
2024

A cura della Redazione F&T

Come immaginavamo, le componenti della maggioranza di Governo, nel giro di due giorni, si sono rimangiate l'entrata in vigore della famigerata Sugar Tax che è stata rinviata a luglio 2025.
La Commissione Finanze del Senato ha approvato lo slittamento con una modifica introdotta nel Decreto Superbonus. L’accordo raggiunto nella maggioranza sul rinvio dell’imposta sulle bevande zuccherate era stato annunciato dal Ministro per i rapporti con il Parlamento Luca Ciriani. Nell’emendamento presentato originariamente dal Governo la Sugar tax sarebbe dovuta scattare, in misura ridotta, da luglio di quest’anno. Viene invece rinviata di due anni, al luglio 2026, la Plastic tax.

Da Palazzo Chigi ricordano che sia la Sugar che la Plastic tax sono state introdotte con la legge di Bilancio 2020 dal Governo Conte 2, ma fino ad oggi sono state oggetto di continui rinvii. La Sugar tax colpirebbe le bibite che contengono più di 25 grammi di zuccheri al litro, dannose per la salute.

Le imprese del settore, minacciando la perdita di 5.000 posti di lavori con l’introduzione dell’imposta, hanno vinto ancora la loro battaglia.

Photo by wirestock

RIPRODUZIONE RISERVATA ©Copyright FOOD&TEC


Condividi su: