I NAS sequestrano 86 quintali di carne privi di tracciabilità

I NAS sequestrano 86 quintali di carne privi di tracciabilità

L'operazione in uno stabilimento a Roma

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

19

Maggio
2021

Ottantasei quintali di prodotti a base di carne, per un valore di 200mila euro circa sono stati sequestrati dai NAS perché privi della prevista tracciabilità. A condurre l'operazione sono stati i militari del Nucleo Antisofisticazione di Roma, nel contesto dei servizi di controllo e monitoraggio delle attività di lavorazione dei prodotti a base di carne, nonché alla verifica del rispetto delle normative anti-Covid.

Durante un'ispezione presso uno stabilimento di sezionamento carni di Roma, condotta insieme al Servizio Veterinario della competente ASL, è stato accertato che il legale responsabile non aveva avviato le previste procedure di autocontrollo relative alle operazioni di congelamento dei prodotti e conservava carne di varie tipologie priva di tracciabilità, requisito fondamentale per la sicurezza degli alimenti. Al titolare, segnalato all'Autorità Sanitaria, è stata contestata la violazione amministrativa di 1.500 euro.


Condividi su: