Gruppo BF e Loacker: partnership per la coltivazione di nocciole italiane

Gruppo BF e Loacker: partnership per la coltivazione di nocciole italiane

BF mette a disposizione 400 ettar di terreni per creare un polo produttivo ecosostenibile

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

15

Giugno
2022

BF spa, gruppo agroindustriale italiano impegnato nelle applicazioni dei principi dell’agricoltura di precisione, e Loacker, azienda altoatesina specializzata nella produzione di wafer e prodotti al cioccolato, annunciano una partnership per la coltivazione di nocciole 100% made in Italy con l’obiettivo di creare nei prossimi anni un polo produttivo ecosostenibile di nocciole.
Il progetto prevede uno sviluppo complessivo di 400 ettari dedicati a diverse varietà di nocciole che vedono nell’azienda di Cortona del Gruppo BF il centro nevralgico. All’interno della tenuta saranno destinati 300 ettari di terreni, di cui 33 ettari già piantumati. Gli ulteriori 100 ettari saranno sviluppati a Jolanda di Savoia (Ferrara), sede storica del Gruppo.

L’impianto di Cortona, spiegano le due aziende in una nota, è stato concepito in maniera da avere un’ampia distanza tra le piante per permettere da subito la semina di leguminose, come erba medica e trifoglio, ed entrare così in produzione senza attendere il nocciolo.

La coltivazione delle leguminose consentirà di migliorare il terreno in quanto colture azoto-fissatrici che garantiscono una fertilità naturale, senza l’utilizzo di concimi chimici.
Gli oltre 30 ettari di terreni saranno coltivati applicando i metodi di agricoltura di precisione. Sui terreni di Cortona sono infatti già stati installati sensori di prossimità per il monitoraggio e la gestione delle coltivazioni, nel rispetto dei vari input agronomici.
"La collaborazione con BF si integra nel nostro più ampio progetto Noccioleti italiani che prevede, oltre alla coltivazione del nocciolo nelle Tenute di proprietà di Loacker, anche contratti di filiera in varie regioni italiane - ha affermato Wanda Hager, Board Member and Managing Director Agriculture & Procurement del Gruppo Loacker - e collaborazioni strategiche come quella appena siglata. Il progetto è nato con l’obiettivo di creare una filiera italiana, sostenibile e con garanzia di qualità e tracciabilità, dando nel contempo un nuovo slancio al panorama agricolo italiano".

Le  due società, attraverso questo progetto, rafforzano il legame sancito a inizio giugno attraverso l’acquisizione da parte della società LEB srl (Loacker) di una quota pari allo 0,625% del capitale della società controllata da BF spa, Bonifiche Ferraresi, nel processo di valorizzazione avviato negli scorsi mesi che ha già visto in qualità di nuovi azionisti Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Equiter Investimenti per il Territorio Spa, Defendini Logistica s.r.l e Eni Spa.

B.F. spa è una holding di partecipazioni, quotata alla borsa di Milano e che vede tra i suoi azionisti investitori istituzionali, istituti di credito ed imprenditori privati. La società è attiva, attraverso le sue controllate, in tutti i comparti della filiera agroindustriale italiana: dalla selezione, lavorazione e commercializzazione delle sementi (attraverso S.I.S. Società Italiana Sementi Spa), alla proprietà dei terreni dai quali si ricavano prodotti agricoli 100% made in Italy (attraverso Bonifiche Ferraresi S.p.A. Società Agricola, la più grande azienda agricola italiana per SAU Superficie Agricola Utilizzata e BF Agricola Srl Società Agricola), alla loro trasformazione e commercializzazione (attraverso B.F. Agro-Industriale Srl) attraverso un proprio marchio di distribuzione (Le Stagioni d’Italia) oppure in partnership con le più importanti catene della GDO. La società è anche presente nel mercato della commercializzazione, produzione ed erogazione di servizi e prodotti a favore degli operatori agricoli (attraverso Consorzi Agrari d’Italia Spa e IBF Servizi Spa).

Condividi su: