Green pass

Green pass "obbligatorio"

Green pass dal 6 agosto per ristoranti, luoghi della cultura, eventi sportivi... ma non solo

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

23

Luglio
2021

Il nuovo Decreto Legge del Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, relativo alle regole per Covid 19, che sarà presto pubblicato in Gazzetta Ufficiale, decide le modalità di utilizzo della "carta verde" per alcune attività a partire dal prossimo 6 agosto e nuovi parametri per i colori delle regioni.

Lo stesso decreto ha deliberato di prorogare fino al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza nazionale.

Sarà possibile svolgere alcune attività solo se si è in possesso di:

  1. certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass), comprovanti l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi)
  2. effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore)

Questa documentazione sarà richiesta poter svolgere o accedere alle seguenti attività o ambiti a partire dall’6 agosto prossimo:

  • Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso
  • Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi
  • Musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
  • Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
  • Sagre e fiere, convegni e congressi;
  • Centri termali, parchi tematici e di divertimento;
  • Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
  • Attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;

Le discoteche, invece, resteranno chiuse. Nessun accesso, dunque, neanche per chi possiede il Green pass.

Novità anche per quanto riguarda i parametri che definiranno i colori delle regioni. Fattore decisivo sarà il tasso di ospedalizzazione. In particolare, per passare in zona gialla si dovrà registrare contemporaneamente un tasso di occupazione dell’area medica superiore al 15% e terapie intensive al 10%; per passare in area arancione si dovrà registrare un tasso al 20% per le terapie intensive e un tasso al 30% per le aree mediche e rispettivamente al 30 e al 40% per entrare in zona rossa.

Photo credits: Cory Checketts


Condividi su: