Goglio: 30 milioni in nuove tecnologie

Goglio: 30 milioni in nuove tecnologie

SACE, Intesa Sanpaolo e UniCredit sostengono l'azienda con investimenti nella produzione e per la crescita internazionale

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

11

Febbraio
2021

Un finanziamento da 30 milioni di euro erogati da Intesa Sanpaolo e UniCredit e garantiti da SACE, società a partecipazione pubblica Cassa Depositi e Prestiti specializzata nel settore assicurativo-finanziario, attraverso Garanzia Italia in favore di Goglio Spa, azienda italiana leader nel settore dell’imballaggio flessibile.
Le risorse saranno utilizzate dall’azienda lombarda per sostenere il piano di sviluppo aziendale, con un focus su nuove tecnologie di produzione che consentano una maggiore efficienza e un minore impatto ambientale, nonché per incrementare la presenza del gruppo sui mercati esteri.

"In un momento di forte discontinuità come l’attuale, determinato dall’emergenza sanitaria sviluppatasi a livello mondiale - dichiara Davide Jarach responsabile Sviluppo Strategico di Goglio - siamo convinti che si debba avere il coraggio di continuare a investire, per presentarsi pronti all’appuntamento con la ripresa".
Oltre la metà degli investimenti previsti per il prossimo quadriennio saranno realizzati in Italia.

Goglio, che impiega oltre 1.800 dipendenti a livello globale e ha un fatturato consolidato di circa 380 milioni di euro, è uno dei principali player in Europa nel packaging flessibile.

Fondato nel 1850, il gruppo progetta, sviluppa e realizza sistemi completi per l’imballaggio fornendo laminati flessibili, valvole, macchine e servizio, per molteplici settori industriali: caffè, alimentare, chimica, cosmetica, detergenza, beverage e pet food.
Il gruppo è presente con stabilimenti produttivi in Italia, Olanda, Stati Uniti e Cina.


Condividi su: