False DOP: denunciati 13 titolari di pizzerie gourmet

False DOP: denunciati 13 titolari di pizzerie gourmet

Multe e sequestri per note pizzerie di Roma, Napoli e Caserta che usavano prodotti scadenti spacciati per denominazioni protette

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

17

Novembre
2021

La moda delle pizze gourmet ha creato l'occasione di nuove truffe ai danni dei consumatori: è di questi giorni la notizia del blitz "Margherita Due" effettuato dai Carabinieri per la Tutela Agroalimentare che hanno eseguito sul territorio nazionale una serie di controlli in note pizzerie a grande firma, ultimamente attrattive di tanti buongustai e non. Nei menù di queste pizzerie era enfatizzato l'utilizzo di ingredienti freschi, di prodotti DOP e IGP, mentre in realtà venivano serviti prodotti surgelati, scaduti e non iscritti nei registri di tutela dei marchi. Per questo motivo sono stati denunciati per frode in commercio i titolari di 13 note pizzerie gourmet ed elevate sanzioni per euro 12.000.

Un titolare è stato anche denunciato per commercio di sostanze alimentari nocive, avendo utilizzato alimenti scaduti.
Inoltre sono state accertate irregolarità sulla rintracciabilità, che hanno portato al sequestro di 23 kg di prodotti agroalimentari vari e ad elevare sanzioni per diverse migliaia di euro.

I titolari dei locali, che apparivano anche in circuiti televisivi e che sono stati denunciati, hanno locali in tutta Italia, nei quartieri bene di Torino, Parma, Roma, Salerno, Messina e Milano. I detective dell'arma hanno inviato un'informativa alle procure di competenza, dove si profila il reato di frode in commercio.

Photo by MatteoPhotoPro2020


Condividi su: