Comunicazione del rischio: 4 nuovi rapporti EFSA

Comunicazione del rischio: 4 nuovi rapporti EFSA

Le ultime pubblicazioni dell'Autorità ispireranno il futuro Piano europeo

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

03

Maggio
2021

I quattro nuovi rapporti pubblicati il 29 aprile 2021dall'EFSA mettono a disposizione degli operatori, delle istituzioni, degli stakeholder una vasta mole di informazioni tecniche e consigli sulle migliori prassi per contribuire a strutturare un futuro "Piano generale europeo per la comunicazione del rischio" in tema di sicurezza alimentare.

Il Regolamento (UE) 2019/1381 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, relativo alla trasparenza e alla sostenibilità dell'analisi del rischio dell'Unione nella filiera alimentare, ha introdotto nuove disposizioni che richiedono un quadro integrato per la comunicazione del rischio a cura dei valutatori e dei gestori del rischio per la sicurezza alimentare nell'UE a livello dell’Unione e dei singoli Stati.

La Commissione europea, che presiede all’attuazione del piano generale, ha chiesto all'EFSA di prestare assistenza alla sua elaborazione grazie a ricerche in ambito sociale, alla mappatura delle strutture di comunicazione del rischio esistenti nonché alle migliori prassi adottate dagli enti di sicurezza alimentare nell'UE. Il pacchetto di quattro rapporti, è stato elaborato congiuntamente dall'EFSA, da esperti di livello accademico e da organizzazioni partner degli Stati membri.

Il "Piano generale europeo per la comunicazione del rischio" aiuterà gli enti di sicurezza alimentare in Europa a coordinare meglio i rispettivi compiti di comunicazione dei rischi e a fornire consigli e informazioni più coerenti a beneficio dei consumatori dell'UE e delle parti interessate alla sicurezza alimentare.

Ha dichiarato Barbara Gallani, Responsabile del dipartimento Comunicazione, partecipazione e cooperazione dell’EFSA: "L'Autorità è grata a tutti i suoi partner e ai molti esperti di comunicazione del rischio che hanno collaborato a questo studio. Stiamo preparando anche alcuni interessanti progetti di ricerca sociale per contribuire a soddisfare i nuovi requisiti introdotti dal Regolamento sulla trasparenza. Tra questi c’è l’obbligo di aiutare i nostri diversi tipi di pubblico a capire la differenza tra pericolo e rischio, due concetti fondamentali nella valutazione scientifica del rischio."


Condividi su: