"Colazioni d'artista"

Dalle cene con rissa di Caravaggio ai pasti frugali di Michelangelo, 40 maestri svelano il loro rapporto col cibo

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

13

Luglio
2021

Valeria Arnaldi, nel volume Colazioni d'artista - Capolavori in cucina da Leonardo a Picasso, illustra le contaminazioni tra estro artistico e passione per la buona tavola di 40 maestri di tutti i tempi. Le sperimentazioni di Leonardo da Vinci e le sue "macchine" consacrate al gusto. I pasti frugali di Michelangelo. Le cene di Caravaggio, finite in rissa. Le preparazioni puntigliose di Claude Monet. Le tavole imbandite di Pablo Picasso, appassionato e vorace consumatore di cibo, sempre alla ricerca del nuovo. I piatti concepiti come opere d'arte, per sorprendere occhi e palato, di Salvador Dalí.

Tra opere e documenti, la storia dell'arte ci consegna anche una storia della cucina, o perlomeno di storia della gola, seguendo le tante passioni e ricette di grandi artisti di diverse epoche.

In questo volume, la fantasia, come elemento chiave di ogni piatto, è l'ingrediente che si fa trait d'union tra visioni differenti, anche molto distanti tra loro, in un viaggio nel tempo, fatto rigorosamente a tavola. Per scoprire le abitudini di Renoir, i "vizi" di Toulouse-Lautrec, i sapori speziati ed esotici di Paul Gauguin, regalandosi il piacere e la fantasia, appunto, di mangiare insieme ai grandi maestri dell'arte. O quantomeno di saper preparare alcuni dei loro capolavori.

"La cioccolata - scrive l'autrica - nella meraviglia della sua scoperta e come elemento iconografico del lusso e della seduzione, viene illustrata da più autori nel tempo. Il cibo nelle opere è presente in differenti valenze, ma in generale è vita, nutrimento, ed è pure uno strumento di dialogo con la divinità. Per gli artisti poi è anche esperimento, studio, virtuosismo. Esercizio di stile. La pop art novecentesca fa del cibo bene di consumo e per questo icona da ripetere e moltiplicare. Nel nuovo millennio la cucina viene esaltata, diventa un teatro. Il libro rappresenta dunque un assaggio di piatti concepiti e goduti come vere opere d'arte".

Colazioni d'artista - Capolavori in cucina da Leonardo a Picasso
Food District
272 pagine
euro 17,50.


Condividi su: