Cibus, riecco le fiere in presenza

Cibus, riecco le fiere in presenza

A Parma il Salone dell'alimentazione: export e sostenibilità i focus. Presentati 500 nuovi prodotti

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

01

Settembre
2021

La XX edizione di Cibus, organizzata da Fiere di Parma e Federalimentare, si svolge a Parma dal 31 agosto al 3 settembre. Slittata dal 2020, causa pandemia, è la prima fiera internazionale a riaprire avendo cambiato calendario: Cibus si tiene, di norma, in maggio.
Il settore agroalimentare è in salute visto che sta aumentando, anche nel primo semestre del 2021, i suoi livelli produttivi, e quelli dell’export, +11%, che raggiungerà l'obiettivo di 50 miliardi entro la fine dell'anno.

Cibus ospita quasi 2.000 aziende espositrici e gli organizzatori dichiarano che a Parma sono presenti "decine di migliaia di operatori esteri e top buyer dall’Italia, dall’Europa e dai Paesi d’oltremare". Nel concreto, si attendono 3.000 operatori selezionati, di cui il 50% esteri.

Sono diversi i prodotti innovativi presenti in fiera, ben 500, ma anche le rivisitazioni degli alimenti base che le aziende portano a Cibus. Oltre all’ampia offerta di prodotti DOP e IGP, le nuove referenze seguono tre tendenze: quella salutista con prodotti bio, vegetariani e vegani; quella della tradizione storica della produzione e della gastronomia italiana; quella flexitariana, sensibile alle tematiche del mangiar sano.

Fiere Parma vuole, ambiziosamente, dimostrare ai mercati come si possa continuare a innovare, contribuire all’ambiente, conquistare nuovi mercati esteri e battere la contraffazione.
Durante la fiera si parla
della omnicanalità, ovvero l’integrazione tra gli acquisti offline e online, del rapporto tra territori e imprese in Italia e all’estero, delle start-up che stanno elaborando l’evoluzione dell’offerta food&beverage. Grazie alla collaborazione di ICE- Agenzia è, infatti, presente il "FOOD INNOVATION START UP @ CIBUS 2021".

Ancora ICE contribuisce all’incontro a Cibus tra buyer internazionali e le aziende alimentari italiane espositrici e offre la possibilità di visitare alcune delle  realtà del contesto agroalimentare italiano con sede nella Food Valley.

Cibus 2021


Condividi su: