Carrefour si aggiudica Bio C'Bon

Carrefour si aggiudica Bio C'Bon

Resta francese la catena di supermercati specializzata in prodotti biologici Bio c’Bon: Carrefour l'acquista per 60 milioni di euro

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

03

Novembre
2020

Fondata da Thierry Brissaud nel 2008, la catena di prodotti biologici francesce Bio c’Bon è passata sotto la proprietà di Carrefour, con l'approvazione, da parte della Corte Commerciale di Parigi, dell'offerta e del piano di sviluppo che prevede il mantenimento di più di mille posti di lavoro. Nulla di fatto, quindi, per Biocoop e il gruppo Zouari azionista di Picard che avevano mostrato il loro interesse all'acquisto.

A darne notizia Alexandre Bombard, Ceo di Carrefour, con un tweet in cui ha pubblicato la lunga lettera inviata ai dipendenti di Bio c'Bon per illustrare l'integrazione della catena con il gruppo francese e con So.bio, acquistata sempre da Carrefour nel 2019. L'obiettivo è quello di unire gli obiettivi complementari e compatibili dei due marchi bio: Bio c'Bon diventerà l'insegna dei punti vendita cittadini, premium e di media dimensione, So.bio si posizionerà con magazzini di grandi dimensioni nelle zone periferiche. 

L'acquisto di Bio c'Bon fa seguito all'acquisizione di Bioazur, una rete di 5 negozi specializzati nella distribuizione di prodotti biologici nel sud est della Francia (Albi, Castres, Rodez, Gaillac e Revel) con cui Carrefour, il principale rivenditore di alimenti biologici in Francia, punta a 5 miliardi di euro di vendite di alimenti bio entro il 2022, rispetto a 2,3 miliardi di euro nel 2019 e 1,8 miliardi di euro nel 2018.


Condividi su: