6 milioni alla filiera del latte per evitare lo spreco del fresco

6 milioni alla filiera del latte per evitare lo spreco del fresco

Il DL del MiPAAF prevede l'acquisto da parte dello Stato di circa 180mila quintali di latte da destinare alle persone indigenti

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

17

Marzo
2020

Il Ministero per le politice Agricole Alimentari e Forestali comunica che la Ministra Teresa Bellanova ha firmato il decreto per destinare 6 milioni di euro all'acquisto di latte fresco, prodotto da latte italiano raccolto nel periodo di maggior rischio di spreco, per la relativa distribuzione gratuita alle persone più bisognose.

"Con queste risorse - chiarisce la Ministra - possiamo arrivare a circa 180mila quintali di latte salvato dallo spreco e destinato ai più bisognosi. Voglio ringraziare tutti i componenti del Tavolo Indigenti del Ministero e in particolare gli enti caritativi, che hanno dato la loro approvazione molto rapidamente. Lavoriamo affinché nemmeno un litro di latte venga perso".

Con lo stesso obiettivo è stato inserito nel Decreto legge "Cura Italia" firmato il 16 marzo 2020 una dotazione aggiuntiva per il Fondo Indigenti da 50 milioni di euro di modo da assicurare "derrate alimentari a chi ne ha bisogno, evitando il più possibile che si sprechi il cibo". Così la Ministra Teresa Bellanova ha commentato la firma del Decreto di ripartizione annuale del Fondo per la distribuzione delle derrate alimentari agli indigenti.
Il decreto è stato inviato alla firma della Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo.


Condividi su: