ViniVeri 2015

ViniVeri 2015

Torna la manifestazione dedicata ai vini ottenuti da processi naturali e ai prodotti agroalimentari artigianali. A marzo, l'appuntamento è a Cerea, poco distante da Verona

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

12

Febbraio
2015

Si avvicina la dodicesima edizione di ViniVeri. Vino secondo Natura in programma a Cerea, in provincia di Verona, dal 20 al 22 marzo, a La Fabbrica.
"Verso un'etichetta trasparente" sarà il tema della manifestazione del 2015, un vero e proprio salone di degustazione di vini e prodotti alimentari ottenuti da processi naturali, organizzata dal Consorzio ViniVeri. Questo tema è molto sentito dai consumatori e da anni è diventato cavallo di battaglia del Consorzio ViniVeri che ha l'obiettivo di riportare in controetichetta l'elenco degli ingredienti presenti nella bottiglia di vino, unico prodotto alimentare in cui non si dichiarano tutti gli ingredienti in esso contenuti.

Per la prima volta il salone apre di venerdì, il 20 marzo, senza sovrapposizioni con altri eventi nella zona, e si conclude domenica. Un'occasione in più per pubblico, appassionati, operatori del settore, e giornalisti per conoscere il lavoro di vignaioli provenienti da tutta Italia e da altri Paesi europei uniti da una filosofia e metodologia produttiva comune che va oltre la certificazione biologica europea: quella di generare vino senza l'uso della chimica di sintesi in vigna e senza l'uso di addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina. Oltre ai vini ci sarà spazio anche per produzioni agroalimentari artigianali con una decina di produttori di eccellenze.

Protagonisti della tre giorni di ViniVeri 2015, insieme ai produttori del Consorzio Viniveri (Cappellano, Giuseppe Rinaldi, Ezio Cerruti, Ezio Giacomo Trinchero, Eugenio Rosi, Castello di Lispida, Casa Coste Piane, La Castellada, Dario Princic, Zidarich, Vodopivec, Mlečnik, Massa Vecchia, Oasi degli Angeli, Paolo Bea, Salvatore Ferrandes, Walter Mattoni, PaneVino, Praesidium, Podere Luisa, Serafino Rivella, Ronco Severo, Carla Simonetti, Slavček), cento "artigiani del vino": un assaggio di cultura del territorio che va dall’isola di Pantelleria, al centro del Mediterraneo, risale lo stivale, attraversa Slovenia, Austria, Germania, Francia, Spagna. E dopo un anno di assenza tornano a ViniVeri, con uno spazio a loro dedicato, i produttori della Georgia con i vini vinificati secondo la tradizione millenaria nel Qvevri, le anfore di terracotta interrate.


Condividi su: