Sviluppo Rurale, crescono le risorse per l'Italia

Sviluppo Rurale, crescono le risorse per l'Italia

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale UE il provvedimento che porta da 10,429 a 10,444 miliardi di euro il fondo per il periodo 2014 - 2020

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

05

Febbraio
2018

La Commissione europea ha corretto in positivo le risorse europee per il sostegno dello sviluppo rurale nel periodo 2014-2020. In particolare, la decisione di Bruxelles che entra in vigore oggi, prevede che l'ammontare totale per l'Italia per tutto il periodo salga da 10,429 a 10,444 miliardi di euro.

Secondo il regolamento dell'Esecutivo UE, la modifica è conseguente alla decisione di Francia, Lituania e Olanda di rendere disponibili per il 2018 e 2019 una ''percentuale dei loro massimali nazionali annui dei pagamenti diretti a titolo di sostegno supplementare per le misure previste dai programmi di sviluppo rurale''.
Per l'Italia i fondi vengono così ripartiti:

  • 2014: 0
  • 2015: 223,48 mln
  • 2016: 231,599 mln
  • 2017: 493,380 mln
  • 2018: 495,483 mln
  • 2019: 498,573 mln
  • 2020: 501,763 mln.

Il provvedimento è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'UE.


Condividi su: