Spinosa, tracciabilità garantita dalla blockchain

Spinosa, tracciabilità garantita dalla blockchain

La blockchain entra nel settore lattiero-caseario grazie alla digitalizzazione della filiera della mozzarella di Bufala Campana DOP Spinosa

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

15

Marzo
2019

Spinosa spa, azienda familiare con sede a Castelvolturno (CE), una delle principali realtà italiane specializzate nella produzione di mozzarella di Bufala Campana DOP e derivati, ha inserito la produzione di questo prodotto in un percorso di tracciabilità che permette al consumatore la visione completa della filiera dalla produzione all’allevamento.

Ogni singola confezione di prodotto DOP con il bollino ‘Certificato Blockchain - Quality’ riporta anche un QR Code che, se scansionato, permette al consumatore di accedere a una landing page con le informazioni circa la catena produttiva: a partire dai 45 allevamenti certificati (dislocati fra la piana del Volturno e l’Agro Pontino) fino alle fasi di trasformazione e confezionamento.

Attraverso lo stesso codice e inserendo il lotto del prodotto è possibile verificare tutti gli standard di qualità cui l’azienda si attiene in tema di caratteristiche organolettiche e di sicurezza alimentare, in conformità con la regolamentazione stabilita dal Consorzio per la tutela della mozzarella di bufala Campana DOP.

“Questo progetto, la cui attuazione ci ha richiesto un notevole investimento in termini di tempo, impegno personale, e di risorse dedicate - commenta Luigi Griffo, presidente e amministratore delegato di Spinosa - si inserisce nel più grande piano di attività di ricerca e sviluppo che quotidianamente orientiamo per migliorare la qualità e la sostenibilità della nostra attività. Da oggi desideriamo ottenere ancora più fiducia da parte dei consumatori, mostrando loro tutti i passaggi che stanno dietro la creazione della nostra mozzarella di bufala Campana DOP”.


Condividi su: