Sgravi 100% per agricoltori under 40

Sgravi 100% per agricoltori under 40

La Legge di Bilancio 2018 conferma gli interventi a favore dell'agroalimentare. Prorogata l'Iva agevolata sulle carni. Previsti anche i Distretti del cibo

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

31

Ottobre
2017

La misura più importante per l'agroalimentare contenuta nella versione finale della Legge di Bilancio del prossimo anno si riferisce al ricambio generazionale: si prevedono infatti sgravi contributivi per tre anni al 100% per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli under 40 per le nuove iscrizioni nella previdenza agricola nel 2018. Il bonus dopo i primi 36 mesi è riconosciuto fino al 66% per un altro anno e fino al 50% per ulteriori 12 mesi.

Viene prorogata di tre anni l'agevolazione Iva prevista per gli allevatori che vendono animali vivi, bovini o suini, destinati alla macellazione.
In particolare vengono alzate per tre anni le percentuali di compensazione per la macellazione di bovini (al 7,7%) e di suini (8%).

Si prevede anche la formazione dei Distretti del cibo, con finalità di promozione dello sviluppo territoriale. Nello specifico si occuperanno di:

  • coesione e inclusione sociale, 
  • sviluppo di attività caratterizzate dalla prossimità territoriale,
  • sicurezza alimentare, 
  • riduzione dell'impatto ambientale, dello spreco alimentare e della salvaguardia del paesaggio rurale.

Condividi su: