Sequestrate 14mila bottiglie di vino rumeno adulterato

Sequestrate 14mila bottiglie di vino rumeno adulterato

È successo a Torino dove i NAS hanno campionato una bevanda a base di vino di etanolo proveniente da mais e canna da zucchero

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

01

Agosto
2018

I Carabinieri del NAS di Torino, nel corso di un’ispezione condotta presso un esercizio etnico del capoluogo piemontese, hanno proceduto al campionamento di una bevanda a base di vino prodotta in Romania.

Gli esiti analitici degli esami di laboratorio condotti dall’Agenzie delle dogane e dei monopoli, hanno evidenziato la presenza nella bevanda alcolica a base di vino di etanolo proveniente prevalentemente da mais e canna da zucchero ovvero da piante diverse dalla vite, in violazione della normativa comunitaria.

Il titolare della ditta rumena importatrice del prodotto in Italia è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di frode in commercio ovvero per aver posto in vendita bevanda mescolata a sostanze con qualità inferiore a quella dichiarata e trattata per variarne la composizione.
Al termine dei controlli i militari hanno sequestrato oltre 14mila bottiglie della bevanda contraffatta per un valore di 56.000 euro circa.


Condividi su: