Sempre più bio

Sempre più bio

Cresce ancora del 20% la superficie coltivata a biologico in Italia nel 2016. Aumenta anche il numero degli operatori: oltre 72mila. Sicilia, Puglia e Calabria le regioni più green

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

08

Agosto
2017

Prosegue il percorso virtuoso del biologico in Italia, con un incremento del 20% delle superfici coltivate e degli operatori. Le elaborazioni effettuate dal SINAB, per il MiPAAF attestano le superfici coltivate con metodo biologico in Italia nel 2016 a quota 1.795.650 ettari, rispetto agli 1,5 milioni del 2015. 
In termini assoluti, nell'ultimo anno, sono stati convertiti al biologico oltre 300 mila ettari. Crescono anche gli operatori che salgono a 72.154 (+20,3%).

Tra le colture con maggiore incremento ci sono gli ortaggi (+48,9%), cereali (+32,6%), vite (+23,8%) e olivo (+23,7%).
Per quanto riguarda la distribuzione regionale delle superfici biologiche, la maggiore estensione è registrata in Sicilia con 363.639 ettari, cui seguono la Puglia con 255.831 ettari e la Calabria con 204.428 ettari.

"Il modello agricolo italiano - ha commentato il ministro Maurizio Martina - si conferma tra i più sostenibili in Europa. Stiamo lavorando con una programmazione seria per il sostegno al biologico: oltre alle risorse europee stanziate con le regioni, per 1,5 miliardi fino al 2020, abbiamo introdotto le mense biologiche certificate e rafforzato le norme sui controlli. La sostenibilità è sempre più una chiave centrale di competitività per il sistema agroalimentare italiano".


Condividi su: