SANA 2019:

SANA 2019: "stati generali del bio"

BolognaFiere ha presentato la 31° edizione del Salone che sposta il focus sul biologico. 1.000 espositori occuperanno sei padiglioni su 60mila metri quadrati di area espositiva

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

11

Luglio
2019

Cresce la domanda di alimenti biologici, aumenta la richiesta di integratori e cosmetici naturali per la cura di sé e dei prodotti sostenibili. Così SANA si riposiziona focalizzandosi sulla filiera del bio. La 31° edizione del Salone che si terrà a Bologna dal 6 al 9 settembre 2019 proporrà, infatti, "gli stati generali del bio".

Curata da BolognaFiere, in collaborazione con Assobio e Federbio, con i patrocini del Ministero dell’ambiente e del MiPAAFT, SANA è un evento business oriented che a meno di due mesi dall’apertura, come dichiarato dagli organizzatori durante la presentazione avvenuta a Milano, ha raggiunto le 1.000 adesioni richiedendo un padiglione aggiuntivo rispetto a quelli inizialmente previsti, per un totale di sei (21, 25, 26, 28, 29 e 30) e di 60mila metri quadrati di esposizione. Nel 2018 sono stati più di 2mila gli incontri programmati tra le aziende espositrici e i buyer internazionali.

I settori presenti sono: Food (padiglioni 28, 29 e 30); Care&Beauty, lo spazio dedicato ai produttori di cosmetici biologici e naturali, prodotti per la cura del corpo, integratori alimentari, prodotti/servizi naturali per la cura della persona (padiglioni 25 e 26); Green lifestyle, che proporrà tecnologie, prodotti e soluzioni ecocompatibili.

 
I convegni

Confermata nel 2019 la presentazione dell’Osservatorio SANA (a cura di Nomisma): in programma nel pomeriggio di venerdì 6 settembre, il focus di questa edizione è dedicato al posizionamento competitivo del bio made in Italy sui mercati esteri, con un approfondimento sui mercati russo e giapponese.
A questo si aggiunge la presentazione dei numeri chiave del settore biologico in Italia e dei risultati dell’indagine sul consumatore italiano, che come ogni anno propone una mappatura dei nuovi trend di consumo sul mercato interno.

Tre sono i temi su cui vertono i convegni di SANA Academy: nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 settembre, si metteranno a confronto intolleranze e allergie alimentari, dedicando un focus specifico alla celiachia, oggi classificata come malattia autoimmune. Oggetto del secondo incontro saranno gli integratori alimentari che contengono botanical e le loro interazioni con gli alimenti e i farmaci. Il terzo e ultimo approfondimento avrà per protagonista il possibile uso dei sottoprodotti della filiera agro-alimentare nello sviluppo di nuovi prodotti per la salute umana.

Nelle giornate del 5 e del 6 settembre è in programma l’iniziativa "Dalla rivoluzione verde alla rivoluzione bio", due giornate di Stati Generali del bio, con confronti sul futuro dell’agricoltura, la sostenibilità, la biodiversità, la protezione delle acque, il rispetto dell'ambiente e il corretto utilizzo delle risorse.

Per maggiori informazioni www.sana.it


Condividi su: