Saltare la colazione fa male al cuore

Saltare la colazione fa male al cuore

A causa degli effetti sul metabolismo degli zuccheri e sull'insulina, cominciare la giornata senza il primo pasto provocherebbe la formazione di placche arteriose

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Ottobre
2017

Gli adulti di mezza età che saltano regolarmente la colazione mattutina hanno generalmente una concentrazione più alta di placche arteriose di chi inizia la giornata con un pasto, sostanzioso o leggero che sia.
Le placche sono depositi di calcio e grassi nelle arterie che aumentano i rischi di arteriosclerosi e quindi di infarti e ictus. È quanto afferma uno studio condotto da Jose Penalvo, della Tufts University's Friedman School of Nutrition Science di Boston, su un campione di 4.000 spagnoli tra i 40 ed i 54 anni d'età. Il 3% di loro saltava la colazione regolarmente, il 27% si godeva un breakfast sostanzioso - ossia assumeva il 20% delle calorie quotidiane la mattina presto - il 70% mangiava di norma un breakfast leggero.
I ricercatori hanno osservato le arterie dei partecipanti con le ecografie. Questi i risultati: il 75% di chi saltava la colazione ha mostrato la presenza di placche arteriose, contro il 57% di chi mangiava parecchio e il 64% di chi preferiva un breakfast leggero.

Secondo Penalvo, non fare colazione la mattina avrebbe un effetto sul metabolismo degli zuccheri, sull'insulina e sull'ormone che regola l'appetito. L'indagine, dal titolo The Importance of Breakfast in Atherosclerosis Disease è pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology.


Condividi su: