Rimini-Parma stringono un accordo

Rimini-Parma stringono un accordo

Alleanza strategica tra Macfrut e Cibus per creare una serie di facilitazioni ai visitatori di entrambe le fiere

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

13

Luglio
2017

Fiere di Parma, Federalimentare, Cesena Fiera (organizzatrice di Macfrut) e Italian Exhibition Group (la società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza) hanno firmato un accordo per venire incontro agli operatori che vorranno visitare entrambe le fiere.

Le due manifestazioni si tengono in un periodo concomitante: 9-11 maggio a Rimini Macfrut, 7-10 maggio a Parma Cibus.

Nei giorni che si accavallano, 9 e 10 maggio 2018, le agevolazioni riguarderanno bus navette, treni e condizioni di acquisto del biglietto d’ingresso. Inoltre è stato delineato un programma di incoming che, con la collaborazione di ICE-Agenzia, porterà buyer esteri a Cibus e a Macfrut. Oltre all’ospitalità i buyer esteri avranno percorsi dedicati, visite aziendali, market check nei punti vendita della grande distribuzione e altro.

Le due fiere hanno in comune una vocazione per l’innovazione di prodotto e per l’internazionalizzazione. Prodotti a base vegetale e ortofrutta, prodotti di quarta gamma evoluti in ricettazione e contenuti, nuove soluzioni di consumo, prodotti a elevato contenuto di servizio e orientamento health-conscious sono alcuni dei settori di interesse complementare.

Comuni anche diversi mercati di riferimento: Europa, Medio Oriente,Russia, Asia, Sud Corea ecc.

“Continua la strategia di Cibus di cercare alleanze tra i campioni fieristici del made in Italy. Non c'è neoprotezionismo che tenga, con iniziative fieristiche e di incoming altamente professionali e sempre più riconosciute a livello mondiale il nostro export agroalimentare crescerà ancora di più dei livelli record attuali” ha osservato Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare.


Condividi su: