Raviolo di zucca e astice allo spinacino

Raviolo di zucca e astice allo spinacino

Si rinnova la collaborazione con gli eventi che precedono GUSTO - Biennale dei sapori e dei territori. Per “Vin - Wine in Venice” siamo lieti di proporvi in anteprima tre ricette dei migliori ristoranti veneziani con altrettanti abbinamenti di grandi vini

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

03

Maggio
2016

In virtù della media partnership stretta con Vin - Wine in Venice, evento che la città di Venezia dedica ai vini di qualità legati al territorio d'origine, vi proponiamo la ricetta di un primo piatto del Ristorante Algiubagiò, completata con un grande abbinamento vino curato da Nicola Sabbatini, sommelier di FISAR delegazione di Venezia.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE
Per il raviolo:
100 g farina
1 uovo intero
1 tuorlo d’uovo
Per il ripieno:
100 g ricotta
2 amaretti
Crema di zucca (fatta precedentemente q.b.)
Sale
Pepe
Liquore di rabarbaro a piacere
Per la salsa:
1 astice
50 g di spinaci
Brodo d'astice
Burro
Timo

PREPARAZIONE
Impastare la farina, l’uovo intero e il tuorlo, lasciare riposare il composto mezz'ora in frigorifero e poi stendere la pasta finemente. Amalgamare gli ingredienti per il ripieno e metterlo, con l'aiuto di un sac à poche, al centro del raviolo. Fare attenzione a sigillare con del rosso d'uovo posto nei lati tra i due veli di pasta.

Per la salsa, scottare l'astice in acqua calda ancora da vivo, scomporlo dal carapace e metterlo in padella con burro sciolto, timo e spinaci sbollentati precedentemente. Cuocere il raviolo in abbondante acqua salata o al vapore e condirlo con la salsa.

RICETTA DI
Ristorante Algiubagiò
Fondamenta Nuove, Cannaregio 5039
Venezia
www.algiubagio.net

ABBINAMENTO VINO A CURA DI NICOLA SABBATINI
Pinot Bianco Le Monde
Questo Pinot Bianco in purezza si presta bene ad accompagnare primi piatti di pesce come quello proposto. Le sue note di frutta esotica matura, pesca gialla, spezie dolci e le sue sensazioni vellutate, calde e nello stesso tempo avvolgenti lo rendono un abbinamento invitante con un primo piatto importante a base di astice.


Condividi su: