Ravioli di carne

Ravioli di carne

Una rivisitazione della ricetta della nonna. Al posto del brasato si utilizza la carne mista e la pasta è senza uova. Con un po' di pazienza e di tempo si realizzano degli ottimi ravioli

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

29

Aprile
2020

ricetta per quattro persone
difficoltà media
tempo di preparazione 15 minuti per la pasta + 30 minuti di riposo • 1 ora per il ripieno • 2 ore circa per la preparazione
tempo di cottura 3 minuti

INGREDIENTI
PER IL RIPIENO
• 1 carota, 1 cipolla e 1 gambo di sedano • 600 g di carne mista • 1 uovo • 1 bicchiere di vino bianco • 1/2 dado • 50 g di formaggio grattuggiato • pane grattato (per addensare il ripieno) • sale e pepe e olio q.b. - acqua

PER LA PASTA
• 300 g di farina • acqua • sale

Per questa ricetta non serve utilizzare la carne per il brasato, vanno bene anche carni miste. Noi abbiamo utilizzato carni congelate, anche diverse e magre, che erano rimaste solitarie nel freezer. La pasta senza uova rende i ravioli molto più leggeri.

Preparazione del ripieno
Preparare un trito di cipolla, carota e sedano da fare soffriggere con poco olio in una pentola. Quando il trito si sarà amalgamato e cotto aggiungere la carne tagliata a dadi e farla rosolare. Quanto sarà ben rosolata e avvolta nel soffritto sfumare con il bicchiere di vino, lasciare asciugare un poco, aggiungere 1/2 dado e due bicchieri abbondanti di acqua tiepida. Lasciare cuocere a fuoco lento per circa un'ora, aggiungendo eventuale acqua, fino a quando la carne sarà cotta e il sugo ristretto. Lasciare riposare fino al totale raffreddamento.

Poco prima di preparare i ravioli tritare la carne, aggiungere l'uovo, il formaggio grattuggiato e il pepe. Se il ripieno risulta insipido aggiungere sale q.b. e il pangrattato se non riuscite a fare delle palline abbastanza compatte.

Preparazione della pasta
Mentre si cuoce la carne preparare la pasta. Amalgamare la farina con l'acqua e il sale, lavorare l'impasto per circa 15 minuti fino a che risulta liscio, compatto e senza grumi. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare per almeno 1/2 ora in frigorifero.

Preparazione dei ravioli
E adesso arriva la parte più divertente della ricetta: tirare la pasta e preparare i ravioli! Per tirare la pasta noi abbiamo usato la macchina manuale, proprio quella della nonna.

Prendere dal frigo metà impasto (l'altra va lasciata avvolta nella pellicola, in modo che non si secchi) e passarlo tra i rulli tirasfoglia iniziando dalla distanza più ampia. Per non rompere troppo la pasta con l'attrito, infarinarla leggermente facendo attenzione che non si secchi, altrimenti non aderirà bene a se stessa e non si riusciranno a preparare i ravioli (nel caso bagnarla con le mani appena umide). Con vari passaggi si arriva all'ultima tacca: quella che rende la pasta più sottile.

A questo punto appoggiare la sfoglia, ancora umida, sul tavolo e iniziare la lavorazione dei ravioli: dopo avere posizionato le palline di ripieno, coprire con il secondo strato di pasta e fare aderire bene le due sfoglie tra loro e all'impasto, tirando anche leggermente quella sopra e aiutandosi con le dita per fare uscire tutta l'aria. L'ultimo passaggio sarà quello di tagliare la pasta in eccesso e sigillare i ravioli con la rotella tagliapasta.

Posizionare su un vassoio i ravioli ben infarinati perché non si attacchino e lasciarli riposare per almeno un'ora in un luogo fresco, prima di cuocerli.

Si possono condire con burro e salvia o con lo stesso preparato di carne del ripieno (tenerne da parte prima di aggiungere l'uovo, il formaggio grattuggiato e il pepe. In questo caso bisogna considerare circa 800 g di carne), facendolo scaldare con un po' di burro od olio.


Condividi su: