Raccolti: al ribasso le stime UE. Colpa del clima

Raccolti: al ribasso le stime UE. Colpa del clima

Stando alle previsioni del Copa-Cogeca la produzione di cereali scenderà del 6% come quella dei semi oleosi. Diminuiscono di 100mila ettari le superifici seminate a culture proteiche

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

03

Luglio
2018

Alluvioni nel sud Europa e siccità nel nord spingono al ribasso le previsioni per i raccolti di cereali e semi oleosi dell'Ue: è quanto affermano in una nota le organizzazioni degli agricoltori e delle cooperative agroalimentari europee Copa e Cogeca, che prevedono la produzione di cereali a 273,9 milioni di tonnellate, in diminuzione del 6% rispetto ai livelli del 2017.

Male anche il raccolto di semi oleosi, previsto a 31,5 mln di tonnellate (-6% sul 2017), mentre si riducono di 100 mila ettari le superfici seminate a colture proteiche (leguminose, piselli proteici, fave, favino).

Per sostenere gli agricoltori, Copa e Cogeca chiedono l'anticipo dei pagamenti diretti e agli Stati membri di attuare gli strumenti per la gestione del rischio climatico, come il sostegno alla stipula di polizze assicurative o alla costituzione di fondi comuni per gli agricoltori. 


Condividi su: