Quale è l'azienda più rispettabile?

Quale è l'azienda più rispettabile?

Sono quattro le aziende italiane che si classificano tra le prime 100 nella graduatoria stilata dal Reputation Institute

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

01

Marzo
2017

Nonostante le polemiche sull’olio di palma, l’indice di reputazione di Ferrero rimane alto, anzi altissimo.

Ferrero è la prima azienda nel food a livello mondiale ed è al 17esimo posto nella graduatoria mondiale guidata da Rolex, Lego e Walt Disney. Lo scorso hanno si attestava al 18esimo.

La classifica è stilata dal Reputation Institute, è vede tra le prime dieci aziende classificate soprattuto marchi di hi-tech e automotive come Canon, Google, Bosch, Sony, Intel, Rolls-Royce. Decimo posto mondiale per Adidas.
Grandi assenti Apple che ha perso 10 posizioni attestandosi al 20esimo posto (-1,7 punti rispetto al 2016) e Samsung che retrocede al 70 perdendo 4 punti rispetto al 2016.

Le altre aziende italiane tra le prime 100 sono: Barilla al 23 posto (era al 43esimo nel 2016), Pirelli al 32esimo (era al 40esimo nel 2016), Armani che passa dal 32esimo al 28esimo.

L’indagine è basata su oltre 170mila giudizi e raccoglie le tendenze demografiche, le valutazioni comparative e i pareri sulla volontà di acquistare i prodotti, raccomandare il marchio, investire o lavorare per l’azienda.
I parametri presi in considerazione sono sette: prodotti e servizi, innovazione, posto di lavoro, governance, cittadinanza, leadership e prestazioni.

Per accedere alla ricerca collegarsi al portale di Reputation Institute.

 


Condividi su: