Prosecco, sequestri a Treviso

Prosecco, sequestri a Treviso

I NAS hanno requisito migliaia di ettolitri fra vino e mosto non registrati. Rinvenuti anche 2 tonnellate di zucchero di provenienza estera, acido tartarico e acido solforico

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

01

Ottobre
2018

I Carabinieri dei NAS di Treviso durante un'operazione antifrode presso due aziende vitivinicole della provincia, nell'ambito dei controlli sulla vendemmia 2018, hanno sequestrato oltre 7.300 ettolitri di vino prosecco, 440 di mosto e due tonnellate di zucchero di provenienza straniera, assieme ad acido tartarico e acido solforico, per un valore di circa 3 milioni di euro.

Nel dettaglio, nella prima delle due aziende i Carabinieri hanno sequestrato 440 ettolitri di mosto e vino nuovo in fermentazione DOCG non registrati, una tonnellata circa di zucchero di provenienza estera, nascosti in un ricovero per attrezzi su un bancale in 40 sacchi, privi di tracciabilità, 12 serbatoi con 1.040 ettolitri di vino, 30 chilogrammi di acido tartarico e tre litri di acido solforico, la cui detenzione è vietata nelle cantine.
Nella seconda i NAS hanno sequestrato 6.300 ettolitri di vino nuovo in fermentazione non registrati, una tonnellata di zucchero estero non tracciato, che era nascosto in un veicolo aziendale, più altri due sacchi vuoti da 50 chili, il cui utilizzo serve per aumentare la gradazione del vino.

Il Consorzio del Prosecco Conegliano Valdobbiadene DOCG ha puntualizzato che la presenza dello zucchero è una pratica autorizzata dalla legge nella fase della spumantizzazione; lo stesso equivale per l’acido tartarico, anch’esso autorizzato. L'acido solforico è un prodotto che viene utilizzato per la sanificazione dei serbatoi e delle vasche ma non doveva essere lì dove è stato trovato.

Tutti i prodotti sequestrati non erano stati registrati e non era presente alcuna informazione sulla sua provenienza. Il vino è stato messo a disposizione dell'Ispettorato Centrale della tutela della Qualità e della Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari per i provvedimenti di legge.


Condividi su: