Per Volterragusto

Per Volterragusto "il cibo è cultura"

Con un'edizione speciale e in sicurezza anti Covid si svolge il 24-25 ottobre e 31 ottobre-1 novembre 2020 la mostra mercato del tartufo bianco

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Ottobre
2020

Sarà un'edizione di Volterragusto speciale quella che sabato 24 e domenica 25 ottobre, sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre, si prepara ad ospitare Volterra (PI).
In un anno complesso, il segnale che arriva dalla conferma di un evento allestito nell'imprescindibile rispetto di tutte le misure di sicurezza anti Covid è buono, anche come occasione per riscoprire tradizioni, luoghi e culture.

Tra Piazza dei Priori e Le Logge del Palazzo Pretorio si svolge la XXIII edizione della mostra mercato del tartufo bianco e dei prodotti tipici dell'Alta Valdiceina  che dalle 10 alle 20 celebra il tartufo affiancato dai tanti produttori che proporranno formaggi, salumi, vino, confetture, dolci, cioccolato e altro ancora.

“Il cibo è cultura" è il tema scelto quest'anno, sviluppato attraverso momenti che uniscono le varietà gastronomiche locali con il patrimonio storico, architettonico e museale di Volterra: il programma coinvolge il Museo Civico Guarnacci (con visiche tematiche come I Rasenna cercatori di tartufo: il tartufo ai tempi degli etruschi e Il Cibo degli Dei: il tartufo nella mitologia), il Teatro Romano (Terrae Tufer: il tartufo sulla tavola degli antichi romani), la Pinacoteca Civica (Sua Maestà il tartufo: il tartufo alla Corte dei Medici), Palazzo De' Priori (Volterra Di-Vino, banco di assaggio dei vini locali a cura di Fisar delegazione storica Volterra e Associazione Vignaioli di Volterra), le Cantine di Palazzo Viti (tavolo degustazione di prodotti tipici), il Duomo di Volterra, la Torre del Maschio di Volterra della Fortezza Medicea, struttura oggi adibita a penitenziario, con visita guidata che inclusiva anche degli Orti del Carcere.

Si segnalano anche l'esibizione del Gruppo storico Sbandieratori e Musici città di Volterra in Piazza San Giovanni (domenica 1 novembre), le Visite in Tartufaia (domenica 25 ottobre), per scoprire dove nasce il tartufo e come trovarlo in compagnia dei tartufai locali e dei loro inseparabili segugi, o Bacche, spiriti e gin (domenica 1 novembre), escursione nel Bosco di Berignone alla scoperta delle bacche locali e della distilleria perduta con piccola degustazione degli "Spiriti del Bosco" a cura de La Vena di Vino.

Per info e aggiornamenti: www.volterragusto.com


Condividi su: