PAC: servono più denari e maggiori aiuti alle PMI

PAC: servono più denari e maggiori aiuti alle PMI

Lo afferma la relazione approvata in Parlamento europeo in vista della bozza di riforma ufficiale che la Commissione presenterà a breve

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

31

Maggio
2018

"Aumentare il bilancio per la politica agricola comune, calibrando meglio gli aiuti sulle esigenze delle aziende medie e piccole". Questa è la via maestra da seguire secondo le indicazioni contenute nella relazione sulla PAC dopo il 2020, adottata con 468 voti a favore dalla plenaria dell'Europarlamento. La relazione, firmata dall'eurodeputato italiano Herbert Dorfmann (Ppe), arriva a pochi giorni dalla presentazione ufficiale della proposta di riforma della Politica Agricola Comune, di cui sono circolate anticipazioni nelle settimane scorse e nelle quali si ipotizzava invece un taglio della spesa.

Gli eurodeputati chiedono che il progetto di riforma tenga conto della necessità di aggiornare e migliorare l'attuale sistema dei pagamenti "verdi", una più decisa attenzione all'agricoltura delle aree svantaggiate e la realizzazione di misure che assicurino realmente il carattere comunitario della PAC.


Condividi su: