Olio evo: non un costo, ma un valore aggiunto

Olio evo: non un costo, ma un valore aggiunto

Al primo forum nazionale “olio&ristorazione” avviate più sinergie tra aziende produttrici di olio e associazioni della ristorazione

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

30

Maggio
2018

Si è conclusa con successo la prima edizione del Forum Olio & Ristorazione, iniziativa fortemente voluta dall’oleologo Luigi Caricato e organizzata da Olio Officina.

Da quest’incontro "risulta necessario e prioritario attivare una maggiore sinergia tra aziende produttrici e confezionatrici di olio da olive e tutte le associazioni della ristorazione e i professionisti del settore agroalimentare, per essere vincenti di fronte a una competizione europea e nei mercati extra-europei sempre più agguerrita, e per fare - Cultura del Valore dell’Olio - di qualità, non solo in Italia, ma anche all’estero, in modo adeguato come Sistema Paese", sottolinea Luigi Caricato, direttore di Olio Officina e organizzatore del primo forum nazionale Olio & Ristorazione.

L’iniziativa, vivacizzata da momenti convegnistici, tavole rotonde tematiche, proiezioni di video e da banchi espositivi con degustazione di olio e pane di qualità, è stata realizzata in collaborazione con l’Ordine dei Tecnologi Alimentari, l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, Euro Toques e APES - Associazione Pizzaioli Europei e Sostenitori.

Gli utilizzi dell’olio in cucina, come gestire la formazione dei ristoratori, l’impiego corretto degli oli da olive, il ruolo delle scuole di cucina, come sviluppare il codice degli abbinamenti Olio & Cibo, come l’olio sia protagonista in cucina, a crudo e in cottura e come la scelta degli oli possa fare la differenza, sono state le principali tematiche affrontate.

Gli esperti hanno sottolineato come l'investimento in formazione, indirizzata agli chef, al personale di cucina e di sala e ai titolari dei pubblici esercizi, risulti davvero strategico per le aziende produttrici per poter fare Cultura, per sensibilizzare i consumatori e per creare sinergie di miglioramento, produttivo e comunicativo, all'interno del settore.

È stato anche evidenziato il ruolo della sommellerie per una corretta presentazione degli oli extra vergini di oliva in sala.
M.P.


Condividi su: