Nuove indicazioni per la riprogrammazione dei controlli ufficiali

Nuove indicazioni per la riprogrammazione dei controlli ufficiali

Dal Ministero della Salute la circolare di chiarimento sulla rimodulazione dei controlli ufficiali in emergenza SARS-CoV-2 per il settore mangimi e benessere animale

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

14

Settembre
2020

Con una circolare dell’11 settembre, il Ministero della Salute riscontra alcune richieste di chiarimento sulla riprogrammazione dei controlli ufficiali.
Dopo la rimodulazione definita in giugno 2020 in conseguenza della circolazione del SARS CoV-2, la Direzione Generale della Sanità animale e dei Farmaci veterinari integra alcune di quelle disposizioni, confermando la possibilità di rimodulare l’esecuzione dei controlli ufficiali e delle altre attività ufficiali sulla base del Regolamento di esecuzione (UE) 2020/466 e della successiva proroga prevista dal Regolamento di esecuzione (UE) 2020/714.
La modifica riguarda:

  • Il settore dei mangimi: "in riferimento alle note 6993-25/03/2020-DGSAF e 013173-10/06/2020-DGSAF, valutata l’attuale evoluzione favorevole della situazione epidemica relativa al Covid-19 e considerate le richieste effettuate da alcuni Servizi veterinari Regionali, si ritiene opportuno rimodulare ulteriormente l’attività di controllo ufficiale programmata per l’anno in corso. Considerando infatti la necessità di continuare a garantire gli obiettivi del PNAA, finalizzate alla tutela della salute pubblica e della salubrità, sicurezza e qualità dei mangimi, si ritiene opportuno riprendere, dal mese di settembre, l’attività di monitoraggio programmata per il 2020, e sinora sospesa per effetto delle note suddette. Tenuto in debito conto l’arco temporale residuo e il potenziale sovraccarico per gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, a causa dell’accumularsi dei campioni ufficiali negli ultimi mesi dell’anno, si ritiene opportuno ridurre al 30% l’attività di monitoraggio programmata per l’anno 2020.
    Pertanto, resta confermata l’esecuzione dei controlli secondo la programmazione di tutte le attività di Sorveglianza, compresi i controlli nel Pet-food, e lo svolgimento del 30% dei campionamenti assegnati per ogni programma di monitoraggio nel PNAA 2020, da svolgere secondo un criterio di selezione a discrezione delle singole Regioni e Province Autonome.
  • I controlli per il benessere delle specie diverse dai suini: "per quanto concerne i controlli limitati agli accertamenti delle disposizioni previste dal Piano nazionale di cui al d.lgs. 122/2011, si comunica che sono disponibili nel sistema ClassyFarm le funzioni per la verifica degli adempimenti da remoto. La descrizione delle modalità per l’esecuzione di tali verifiche è stata fornita a ciascun referente regionale con apposita formazione in videoconferenza nei giorni 3, 8 e 10 luglio e con la predisposizione di una guida “Benessere suino - Controllo da remoto” disponibile sul sito www. Classyfarm.it nella sezione dedicata al “Veterinario Ufficiale”.
    Per quanto riguarda gli equidi, la voce “Cavalli”, di cui al PNBA, si riferisce esclusivamente ad animali da reddito, che nel caso specifico sono rappresentati da equidi da produzione di alimenti. Pertanto, il controllo ufficiale presso impianti di allevamento e custodia di equidi non destinati alla produzione di alimenti non segue le regole fin qui applicate".

Condividi su: