La fiducia nell'impresa agricola in aumento

La fiducia nell'impresa agricola in aumento

Presentati a Milano i risultati di uno studio Censis sull'opinione che gli italiani hanno dell'impresa agricola

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

20

Ottobre
2017

La professione dell’agricoltore piace sempre di più. Il 78,6% degli italiani dichiara di avere una buona opinione dell’imprenditore agricolo, e la quota è maggioritaria in modo trasversale alle classi di età e alle aree geografiche. Una percentuale che fino a qualche anno fa sarebbe stata impensabile.

L’impresa agricola con 19,8% di gradimento è al terzo posto della graduatoria dei soggetti in cui gli italiani hanno più fiducia dopo le forze dell’ordine (48%) e il volontariato (42,5%).

I risultati sono stati forniti dal Censis nel corso del convegno “Futuro in campo: perché investire nell’agricoltura conviene ai giovani, alle imprese, al Paese” organizzato da Panorama d’Italia, svoltosi a Milano a Palazzo Giureconsulti lo scorso 18 ottobre.

Al convegno hanno partecipato Valentina Aprea (assessore istruzione, formazione e lavoro della Regione Lombardia), Mario Federico (amministratore delegato di McDonald's Italia), Matteo Lasagna (vicepresidente Confagricoltura), Gennaro Masiello (vicepresidente Coldiretti), Andrea Olivero (viceministro delle politiche agricole, alimentari, forestali), Luigi Pio Scordamaglia (presidente Federalimentare).

Nel corso dell’incontro due giovani imprenditori agricoli hanno illustrato le innovazioni introdotte nelle loro aziende, mentre Mario Federico ha evidenziato la propensione per la multinazionale ad acquistare per l'80% da fornitori italiani per un totale di 80.000 tonnellate di prodotti e un valore di 200 milioni di euro


Condividi su: