La Festa del Risotto? A Milano ovviamente

La Festa del Risotto? A Milano ovviamente

Dal 4 al 5 novembre c'è la prima edizione della sagra dedicata al "risott giald". In un ex convento a due passi dalla Basilica di Sant'Ambrogio. Imperdibile

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

31

Ottobre
2017

Il risotto allo zafferano, el risott giald in milanese, è la pietanza protagonista della prima edizione della Festa del Risotto a Milano.
L'appuntamento è per il 4 e 5 novembre, in uno splendido ex convento Via San Vittore 49, poco lontano dalla Basilica di Sant'Ambrogio. Qui la Confraternita Della Pentola di Senago, con i suoi pentoloni giganti, scodellerà per tutto il fine settimana il celebre risotto giallo allo zafferano, la ricetta milanese più diffusa e conosciuta, nata nel XVI secolo proprio ai piedi del Duomo. Sì perché leggenda vuole che il vetraio belga Valerio di Fiandra, a Milano per lavorare alle vetrate del Duomo, nel 1574 organizzò il matrimonio di sua figlia. Per il banchetto nuziale, i suoi colleghi aggiunsero lo zafferano, colorante utilizzato per la colorazione del vetro, al classico risotto bianco. E così nacque il famosissimo risotto, celebrato da due giorni di festa.

Il riso sarà quello del Distretto Rurale Riso e Rane che, con il Parco Tecnologico Padano, ha sviluppato un marchio "DNA controllato" che permette di certificare, mediante l'analisi del DNA, che il riso contenuto nella confezione corrisponda a quello indicato in etichetta.
I produttori di zafferano lombardi terranno laboratori, per adulti e bambini, su come ricavare lo zafferano dalla sfioratura, piantare i bulbi, preparare un tè allo zafferano. 
Il secondo piatto, invece, sarà affidato al catering "genuino e responsabile" Càoté gestito dalla cooperativa La Cordata.


Condividi su: