La cucina delle erbe spontanee

La cucina delle erbe spontanee

60 erbe, 40 ricette: il binomio botanica-gastronomia prende vita e si fa libro

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

02

Maggio
2018

Con ''La cucina delle erbe spontanee'' - edito da Giunti (224 pagine, 25 euro) -  Mariangela Susigan1 e Alessandro Gilmozzi2 hanno pubblicato il loro manifesto di cucina innovativa strettamente legata al territorio; protagoniste assolute le erbe spontanee.

Il lettore attraverserà valli, torrenti, prati e alpeggi scoprendo il perché della tradizione nei percorsi gastronomici innovativi dei protagonisti: Gilmozzi a Cavalese, nelle Dolomiti, e Susigan a Caluso, all’ombra del Gran Paradiso.
Le erbe spontanee rappresentano il core content dell'opera: la naturalista e botanica Lucia Papponi ne illustra ben sessanta.

Le ricette dei due chef si concentrano sul rispetto della materia prima, approfondendo aspetti cruciali come tritare, essiccare, tagliare, conservare e cucinare le erbe per esaltarne al massimo le proprietà organolettiche.
Le ricette richiamamno la storia e la tradizione montanara:

  • Zuppa d'ajucca (raponzolo), bistorta e toma d'alpeggio
  • Asparagi di bosco, scampo, salsa di yogurt e combava
  • Asperula e cioccolato bianco
  • Barba di capra all'agro di Moscato, tonno di coniglio
  • Cagliata dolce, betulla, more di gelso e sambuco 
  • Biscuit alla canapa, nepitella e cioccolato al latte
  • Il gelato al fieno, rabarbaro e calendula
  • Il Sorbetto di prugna levistico.
1.Chef del ristorante Gardenia di Caluso, in provincia di Torino, 1 stella Michelin.
2.Allievo di Ducasse e Michel Bras. Chef del El Molin di Cavalese, 1 stella Michelin.

M.P.


Condividi su: