La cucina delle erbe spontanee

La cucina delle erbe spontanee

60 erbe, 40 ricette: il binomio botanica-gastronomia prende vita e si fa libro

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

02

Maggio
2018

Con ''La cucina delle erbe spontanee'' - edito da Giunti (224 pagine, 25 euro) -  Mariangela Susigan1 e Alessandro Gilmozzi2 hanno pubblicato il loro manifesto di cucina innovativa strettamente legata al territorio; protagoniste assolute le erbe spontanee.

Il lettore attraverserà valli, torrenti, prati e alpeggi scoprendo il perché della tradizione nei percorsi gastronomici innovativi dei protagonisti: Gilmozzi a Cavalese, nelle Dolomiti, e Susigan a Caluso, all’ombra del Gran Paradiso.
Le erbe spontanee rappresentano il core content dell'opera: la naturalista e botanica Lucia Papponi ne illustra ben sessanta.

Le ricette dei due chef si concentrano sul rispetto della materia prima, approfondendo aspetti cruciali come tritare, essiccare, tagliare, conservare e cucinare le erbe per esaltarne al massimo le proprietà organolettiche.
Le ricette richiamamno la storia e la tradizione montanara:

  • Zuppa d'ajucca (raponzolo), bistorta e toma d'alpeggio
  • Asparagi di bosco, scampo, salsa di yogurt e combava
  • Asperula e cioccolato bianco
  • Barba di capra all'agro di Moscato, tonno di coniglio
  • Cagliata dolce, betulla, more di gelso e sambuco 
  • Biscuit alla canapa, nepitella e cioccolato al latte
  • Il gelato al fieno, rabarbaro e calendula
  • Il Sorbetto di prugna levistico.
1.Chef del ristorante Gardenia di Caluso, in provincia di Torino, 1 stella Michelin.
2.Allievo di Ducasse e Michel Bras. Chef del El Molin di Cavalese, 1 stella Michelin.

M.P.


Condividi su: