L'internazionalità sarà di casa a Ipack-Ima & Meat-Tech

L'internazionalità sarà di casa a Ipack-Ima & Meat-Tech

A pochi giorni dall'apertura, l'evento milanese dedicato al processing & packaging si profila come un appuntamento a forte valenza internazionale. In crescita la registrazione di visitatori e operatori esteri per le otto business community di riferimento

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

23

Maggio
2018

Sarà l'internazionalità, oltre all'innovazione, uno dei risvolti più caratterizzanti dell'edizione 2018 di IPACK-IMA & MEAT-TECH, il più importante appuntamento fieristico per il processing & packaging food e non food, in calendario presso Fiera Milano dal 29 maggio al 1° giugno.

Le due manifestazioni si svolgeranno in modo congiunto. IPACK-IMA, in particolare, ha potuto contare su importanti partnership internazionali. Prima fra tutte quella con Interpack, che ha supportato la promozione internazionale, a cui si è aggiunta la certificazione del Us Department of Commerce, che ha inserito IPACK-IMA tra le fiere di rilevanza internazionale per le aziende statunitensi.

La fiera conta 546 espositori esteri provenienti da 45 Paesi, pari al 37% dei 1.475 complessivi, in crescita del 17% rispetto all'edizione 2015. Buoni i numeri sui visitatori preregistrati, che ad oggi viaggiano su percentuali superiori al 20% del totale (60.700 sono ad oggi i preregistrati alle due fiere e gli interessati a visitarle già a Rho per visitare le altre fiere dell'Innovation Alliance). Il maggior numero di richieste di pre-accredito quest'anno è arrivato da Cina, India, Svizzera, Germania, Spagna, Francia, Turchia, Grecia, Inghilterra, Israele, Portogallo, Romania, Kosovo, Polonia, Croazia, USA, Slovenia, Egitto, Algeria, Olanda e Tunisia.

L'elevato tasso di internazionalità delle manifestazioni ha consentito il loro inserimento nel piano straordinario di promozione del sistema fieristico nazionale finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso ICE-Agenzia con uno stanziamento di 1,2 milioni di euro a beneficio dell'Innovation Alliance. La presenza di buyer profilati selezionati da ICE-Agenzia, che si uniranno ai visitatori internazionali in arrivo a Milano, contribuiranno a rendere la manifestazione ancora più internazionale.

La delegazione più numerosa sarà quella indiana, capitanata da un alto funzionario del Ministero indiano del food processing interessato a mostrare agli operatori indiani le ultime innovazioni tecnologiche in grado di supportare la crescita dell'industria locale.


Condividi su: