L’azienda vinicola La Marca ottimizza la catena logistica: ridotte del 50% le emissioni di anidride carbonica per la gestione dei pallet

L’azienda vinicola La Marca ottimizza la catena logistica: ridotte del 50% le emissioni di anidride carbonica per la gestione dei pallet

Sensibili i benefici in termini di costi e sostenibilità ambientale grazie all’utilizzo dei pallet Chep nella distribuzione dei vini a marchio Conad

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

11

Marzo
2014

La Marca Vini e Spumanti è un’azienda vinicola con sede a Oderzo che riunisce dieci cantine cooperative alle quali fanno capo circa 5mila viticoltori della provincia di Treviso con 7mila ettari di vigneto tra pianura e collina. La produzione annua di Prosecco DOC e DOCG, spumante e frizzante, è di circa 15 milioni di bottiglie; grazie a questi vini La Marca gioca un ruolo da protagonista sia sui mercati nazionali sia internazionali, in particolare negli Stati Uniti.
In Italia, l’azienda produce vini anche a marchio Conad.

La catena logistica dell’azienda necessitava di un’ottimizzazione nella gestione del doppio flusso: quello delle informazioni per la gestione dei prodotti e quello dei prodotti fisici. La Marca utilizzava pallet a perdere o a rendere costringendo spesso l’azienda alla ricostituzione dei pallet dispersi o non riconsegnati e a volte danneggiati o non conformi agli standard qualitativi. Ciò incideva sui costi dell’intera catena logistica e non rispettava le policy ambientali dell’azienda.
Così nella primavera del 2013 l’azienda ha iniziato a effettuare le spedizioni dei prodotti tramite le soluzioni di pooling di pallet di Chep anche verso i clienti italiani che operano nella grande distribuzione - come ad esempio Conad - oltre a clienti esteri negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

Chep, leader nelle soluzioni di imballaggio riciclabili, restituibili e gestiti che serve molte delle più grandi aziende del mondo in settori quali quello dei beni di consumo, dei prodotti ortofrutticoli e delle bevande, spedisce, raccoglie, ripara e spedisce nuovamente oltre 300 milioni di pallet e contenitori tramite una rete mondiale di service center, aiutando i propri clienti a consegnare puntualmente i prodotti a distributori e punti vendita.

Per La Marca, Chep movimenta i pallet formato standard 80x120 per la distribuzione dei prodotti a marchio Conad in tutta Italia: il flusso delle operazioni logistiche sui vini prodotti per Conad ha già dato un buon riscontro in termini di qualità delle prime consegne, sia per umidità che conformità dei sistemi automatici di controllo. Questa scelta ha aiutato l’azienda veneta a ridurre del 50% le emissioni di anidride carbonica causate dalla gestione dei pallet.
Inoltre i rifiuti generati sono circa diciotto volte inferiori a quelli prodotti dai pallet bianchi a perdere. Chep mette anche a disposizione dei propri clienti l’Environmental Calcultator, uno strumento che permette di determinare le emissioni di CO2 e l’impatto ambientale dei pallet. Con Chep i pallet non devono essere più raccolti ma vengono gestiti in autonomia e riportati nel luogo di produzione (in provincia di Treviso) rispettando sempre i più alti standard di qualità. Lo standard è certificato tramite un sistema di qualità che effettua controlli periodici, soprattutto per verificare il grado di umidità e la conformità alle esigenze produttive in linea di confezionamento.


Condividi su: