Italiani gran mangiatori di frutta e verdura

Italiani gran mangiatori di frutta e verdura

9 miliardi di chili sono finiti sulle nostre tavole, migliorando il primato del 2017. Con l'abbassarsi delle temperature, mele, agrumi, noci e zuppe a gogo

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

14

Gennaio
2019

L'arrivo dell'inverno ha determinato l'aumento degli acquisti di agrumi e del consumo di zuppe di verdure e legumi, veri comfort food, a conferma dell'attenzione salutistica tra gli italiani.

Nel 2018 si è toccato il record dei consumi di frutta e verdura degli ultimi venti anni, con quasi 9 miliardi di chili nel carrello, in aumento del 3% rispetto all'anno precedente. Lo afferma Coldiretti che evidenzia anche una ripresa delle vendite nei canali tradizionali e una forte crescita degli acquisti diretti dagli agricoltori. Secondo l'organizzazione agricola, mai così tanta frutta e verdura sono state consumate in Italia dall'inizio del secolo per effetto soprattutto alle preferenze alimentari dei giovani che fanno sempre più attenzione al benessere a tavola con smoothie, frullati e centrifugati consumati al bar o anche a casa grazie alle nuove tecnologie.

Se le mele - precisa la Coldiretti - sono state il frutto più consumato, al secondo posto ci sono le arance, mentre tra gli ortaggi preferiti dagli italiani salgono sul podio nell'ordine le patate, i pomodori e le insalate/indivie.

Da segnalare l'exploit nei consumi di frutta a guscio, dalle noci alle mandorle fino al nocciole, con un aumento del 10% degli acquisti.


Condividi su: